Successo per i sei giorni di calcio e divertimento proposti dal Tolmezzo Carnia

Si è chiusa sabato 29 giugno l’intensissima settimana del Tolmezzo Football Camp, l’iniziativa lanciata per la prima volta dall’Asd Tolmezzo Carnia, che ha visto la partecipazione di ben 63 ragazzi provenienti da Carnia, Tarvisiano, Gemonese e Hinterland udinese.

Sotto la regia di Gianfranco Cinello e Paolo Miano, con la collaborazione di Loris Foschiani, di Francesco Sciusco, Domenico Moro, di Santino Restifo e dei ragazzi e dei tecnici del settore giovanile tolmezzino – Matteo De Toni, Francesco Restifo, Matteo Copetti, Marco Copetti, Davide Fior, Andrea Rella, Massimo Rella – i baby calciatori hanno svolto per sei giorni in doppia seduta un percorso mirato per imparare i gesti tecnici del calcio e migliorare il loro livello di gioco, il tutto con programmi specifici conditi da sano divertimento, momenti di svago e lezioni didattiche di educazione civica grazie alla collaborazione dell’Arma dei Carabinieri nella persona del luogotenente Domenico Colonna, della Polizia di Stato con il vicequestore Alessandro Miconi e della Sogit.
Una settimana che ha visto l’importante contributo anche del vicepresidente Roberto Vicentini, di Laura e del suo staff del chiosco per sfamare e dissetare i piccoli calciatori, e Gianni Caruso per la gestione del terreno di gioco, messo a dura prova dal grande caldo.

Sabato al “Fratelli Ermano” i genitori dei ragazzi hanno potuto osservare quanto imparato durante il camp, con l’esecuzione dei vari esercizi proposti e la sfida tra le squadre dei quattro gruppi formati durante i sei giorni. Per tutti, infine, la consegna dell’attestato di partecipazione e i complimenti del presidente del Tolmezzo Carnia Michele Ianich e del direttore generale Massimo Quaglia, ai quali sono seguiti sei riconoscimenti particolari scelti da Cinello, Miano e Foschiani per altrettanti ragazzi che si sono particolarmente distinti durante il camp, non solo sotto il profilo sportivo ma anche comportamentale. Si tratta di Filippo Timeus, Erik Polonia, Alessandro Fabris, Diego Romanin, Milo De Stales e Mattia De Toni, ai quali sono andati i palloni autografati dai mister e le maglie di Gianluca Mancini, azzurro dell’Atalanta, di Emil Hallfredsson dell’Udinese e di Oreste Karnezis, il portiere del Napoli.

Per tutti l’appuntamento alla prossima edizione del Tolmezzo Football Camp.

Commenta con Facebook