Strada Pramollo-Pontebba, slittano i tempi per la riapertura

Si è svolto nel pomeriggio nel municipio di Pontebba, dopo un sopralluogo lungo la strada provinciale 110 del passo Pramollo nella zona interessata dallo smottamento che nei giorni scorsi ha interessato la strada e determinato la chiusura al traffico veicolare della stessa, un incontro tra l’Amministrazione Comunale (presenti il sindaco Ivan Buzzi ed il vicesindaco), la Protezione Civile Regionale con il direttore centrale Dott. Luciano Sulli, i tecnici della provincia di Udine ed il titolare della ditta che sta svolgendo il primo intervento di pulizia del versante in frana.

Ivan Buzzi
Ivan Buzzi

Dalla valutazioni e rilievi effettuate il distacco che si è verificato e che ancora potrebbe interessare la zona è di una certa importanza e pericolosità, ad oggi la protezione civile regionale sta effettuando un primo intervento di pulizia e disgaggio del materiale ancora presente lungo la parete, questo primo intervento si concluderà entro una quindicina di giorni.

Nel corso dell’incontro, oltre ad aver approfondito la situazione della frana grazie ai dati raccolti in queste settimane, si è affrontato il tema di un successivo intervento di messa in sicurezza definitivo del versante interessato per il quale si sono valutate alcune soluzioni che richiedono ulteriori approfondimenti e valutazioni tecnico operative e finanziarie. L’obbiettivo, come ha dichiarato il Sindaco Ivan Buzzi è quello di garantire il ripristino del transito in sicurezza entro l’apertura della stagione estiva, lungo la viabilità che porta a passo Pramollo. “Mi sento di ringraziare la Regione, la Protezione Civile Regionale e la Provincia per l’impegno e l’interessamento che hanno dimostrato – ha commentato il sindaco Buzzi – e soprattutto per l’approccio costruttivo che si è avuto nel corso dell’incontro di oggi volto a risolvere questa problematica che interessa le due comunità di Pontebba ed Hermagor direttamente coinvolte dalla chiusura della strada”.

Commenta con Facebook