Socchieve: cane scivola in un dirupo e rischia di cadere nel vuoto, salvato dai pompieri

Nel primo pomeriggio di ieri la squadra del distaccamento dei Vigili del fuoco di Tolmezzo è intervenuta a Viaso, frazione di Socchieve, per il recupero di un pastore belga di nome Poldo, che durante una passeggiata nei boschi si era allontanato dalle sue proprietarie scivolando in un dirupo per circa 20 metri fermandosi su un terrazzino, oltre al quale c’era un salto di circa 30 metri. Le proprietarie del cane hanno cercato di portare soccorso all’animale, ma hanno subito capito che per aiutarlo si stavano mettendo in grave pericolo. Hanno così chiamato i soccorsi, rimanendo però in una zona precaria per la loro sicurezza.

La squadra dei Vigili del fuoco del capoluogo carnico, nella quale era presente anche la componente SAF (Speleo Alpino Fluviale), appena giunta sul luogo segnalato, ha individuato le due donne all’interno del bosco e, utilizzando un sistema di corde fisse, le ha messe in sicurezza. Successivamente un operatore SAF si è calato all’interno del canale tentando di imbragare l’animale ma Poldo, cucciolo di circa sei mesi, molto spaventato e agitato, rischiava di cadere nel vuoto. I soccorritori hanno quindi allestito una seconda “calata” per permettere ad una delle due proprietarie di raggiungere l’animale che, rincuorato dalla presenza della padrona, si è lasciato avvicinare e imbragare.

Una volta messo in sicurezza il cane, i Vigili del fuoco hanno allestito un “paranco” e, grazie alla tecnica del contrappeso hanno recuperato sia Poldo che la sua proprietaria, portandoli fino ai sentieri, lungo i quali hanno potuto rientrare nella loro abitazione in completa sicurezza. Le operazioni di soccorso si sono protratte per circa quattro ore.