Smarrisce l’orientamento sul Monte Cuarnan, 70enne soccorso

Si è concluso circa alle 21 l’intervento di soccorso sul Monte Cuarnan.

L’escursionista, un settantenne di Udine che aveva perso l’orientamento, è stato raggiunto dai soccorritori e scortato per alcuni metri a piedi lungo il sentiero finché, essendo quest’ultimo diventato più ripido, scivoloso e sdrucciolevole, si è deciso di approntare la barella e adagiare l’uomo su di essa per gli ultimi centocinquanta metri che lo separavano dalla strada.
L’escursionista era estremamente affaticato e ha fatto bene a chiamare i soccorsi in tempo, prima dell’arrivo della pioggia e dell’oscurità, che avrebbero reso le operazioni più complesse e rischiose.

Alle operazioni di recupero hanno preso parte i soccorritori della stazione di Gemona- Udine del Soccorso Alpino e Speleologico assieme ai Vigili del Fuoco. Si è attivata anche la Guardia di Finanza di Tolmezzo.

Questo pomeriggio c’è stato anche un intervento di soccorso in comune di Chiusaforte  per un malore occorso ad un cinquantacinquenne di Tavagnacco, sul sentiero che conduce al Fontanon di Goriuda, in Val Raccolana.
L’uomo è stato  stabilizzato dai sanitari dell’ambulanza arrivati sul posto assieme alla Guardia di Finanza e al Soccorso Alpino e Speleologico, stazione di Moggio Udinese, e trasportato con la barella in strada. L’uomo è stato poi affidato all’elisoccorso regionale e condotto in ospedale

Commenta con Facebook