Si intitola “Darlan e la Stella di Hastir” il primo libro del carnico Daniele Tomat

“Darlan e la Stella di Hastir” è il titolo del primo libro scritto dal carnico Daniele Tomat

Protagonista è il giovane Darlan che, di ritorno al suo villaggio dopo una giornata di lavoro, scopre che la sua gente è stata attaccata da una razza nemica degli uomini: gli sculter. Assieme al suo inseparabile amico Marchos e a Liron, uno strano ragazzino che ancora non conosce la sua vera identità, parte alla ricerca di alleati per vendicare il massacro, nutrendo la speranza che la sua fidanzata Lilulani sia ancora viva. I tre raggiungono Ravat per avvisare il Re dell’accaduto e organizzare una controffensiva. Poi le strade dei ragazzi si dividono, ma resta l’obiettivo comune: sconfiggere gli sculter. Il libro si sviluppa in un intreccio: la scoperta di bracciali magici, la richiesta di aiuto alla razza dei kumari, l’arrivo di un drago fino all’epica battaglia finale alle porte della grande capitale Chefalon. La trama trae ispirazione dai classici fantasy, ma utilizza uno stile che rispecchia maggiormente la contemporaneità e il nostro, frenetico, modo di vivere.

L’AUTORE Nato e cresciuto in Carnia, Tomat a 10 anni viene folgorato dalla visione al cinema del “Signore degli Anelli”. Da quel momento inizia un’intensa storia d’amore con il mondo Fantasy. Durante quell’estate infatti divora tutti e tre i libri del capolavoro di Tolkien e, l’estate successiva, il Silmarillon. Lo scrittore inglese è sicuramente il modello a cui Tomat si ispira maggiormente, ma nella sua formazione hanno inciso anche molti altri testi Fantasy come Eragon, Shannara e le Cronache del mondo emerso, solo per citare alcuni.
Fino dalla tenera età nutre grande interesse per la scrittura, anche grazie alla presenza in famiglia di uno zio giornalista, che diventa modello ispiratore. Queste passioni lo portano a scegliere prima il liceo (durante il quale apprezza i poemi epici classici come l’Iliade e l’Odissea), quindi un percorso di Laurea in comunicazione, Nel frattempo continua a coltivare il sogno di scrivere: diventa giornalista iscritto all’Albo e pubblica numerosi articoli per Il Gazzettino.
All’Università, tra un quarto d’ora accademico e l’altro, inizia a dedicarsi alla scrittura di un proprio libro con personaggi, storie e ambientazioni che traessero spunto dai grandi autori del passato, ma rivisitate seguendo la propria fantasia e ambientate in un mondo fantastico che ricordasse la sua amata Carnia.
Attualmente lavora come responsabile marketing in un’agenzia di comunicazione e la sera, dopo giornate passate tra numeri e riunioni, fugge dal mondo reale per rituffarsi nel suo mondo fantasy.

Il libro è acquistabile sul sito ufficiale IBS e su quello della LibreriaUniversitaria.

Nei giorni scorsi Daniele Tomat è stato ospite di RadioAttiva“, la trasmissione di Radio Studio Nord condotta da Cristian Comelli in onda da lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.
Proponiamo il podcast e il video.

 

Commenta con Facebook