Si è spento Gino Grillo, storico giornalista della Carnia

La malattia se l’è portato via in pochi mesi. Gino Grillo non c’è l’ha fatta a vincere la sua ultima battaglia. Si è spento nella notte all’ospedale di Tolmezzo dove era ricoverato da alcune settimane. Aveva 69 anni e negli ultimi 30 è stato uno dei principali cronisti della Carnia, giornalista pubblicista del Messaggero Veneto dalla sua Forni di Sopra ha percorso in lungo e in largo la montagna friulana per narrare quotidianamente quanto accadeva sul territorio. E’ stato anche corrispondente e collaboratore di diverse altre testate locali e nazionali.

Persona schietta, a tratti ruvida ma allo stesso tempo dotato di grande ironia, in moltissimi lo hanno conosciuto anche per la sua attività di edicolante. L’edicola di famiglia “Grillo”, a Forni di Sopra, è una istituzione. Assieme alla sorella Giuliana, Gino l’ha gestita per oltre 40 anni, e nel 2015 anche il settimanale “Oggi” dedicò un ampio racconto all’attività che ha visto accogliere migliaia di turisti e villeggianti della località delle Dolomiti Friulane.

Ma Gino è stato anche uno dei pionieri del volo libero in Carnia, sin dagli anni ’70 quando la disciplina sportiva iniziò a svilupparsi tra le vette alpine.

Al figlio e alla sua famiglia le condoglianze dei colleghi della redazione di Studio Nord News.

Commenta con Facebook