Serracchiani fa il check-up alla Montagna

In occasione dei primi atti formali per l’avvio della fusione tra i comuni di Treppo Carnico e Ligosullo abbiamo intervistato per RSN News la Presidente della Regione Debora Serracchiani, con la quale abbiamo provato a sviscerare alcune delle questioni di stretta attualità per il territorio dell’Alto Friuli e non solo.

La nascente UTI della Carnia, l’Unione territoriale intercomunale che prenderà il posto dal 1.ottobre 2015 della Comunità montana della Carnia ormai commissariata da oltre sei anni).

L’opportunità della Strategia delle Aree Interne, grazie alla quale 21 dei 28 comuni della Carnia potranno usufruire di un finanziamento straordinario di circa 9 milioni di euro, da destinare al miglioramento dei servizi, soprattutto nei settori del trasporto locale e dell’organizzazione del sistema scolastico nonché al sostegno di iniziative di sviluppo economico.

Il nodo dell’Elettrodotto Wurmlach-Somplago, per il quale di recente la Regione (l’Assessore Sara Vito in occasione dell’illustrazione della proposta di Piano Energetico Regionale) ha ribadito “la contrarietà alla costruzione di una linea aerea, rimanendo disponibile per un eventuale progetto interrato transfrontaliero che però oggi fa registrare anche un problema molto importante dalla parte austriaca”.

La grande crisi della Coopca, la Cooperativa Carnica ammessa al concordato preventivo la cui udienza di omologa è attesa per il prossimo 1.ottobre, e sulla quale pendono ancora gli interrogativi sul destino di una ventina dei quaranta negozi della catena e di 400 sugli oltre 630 dipendenti destinati a perdere il proprio posto di lavoro.

Le indiscrezioni sul possibile passaggio della delega alla montagna tra la stessa Serracchiani e l’assessore alle politiche agricole Cristiano Shaurli.

Commenta con Facebook