Sappada, ufficializzato il passaggio al FVG della proprietà del demanio idrico

“Con l’acquisizione di tutta la documentazione amministrativa e catastale avvenuta oggi a Belluno viene dato avvio al trasferimento definitivo al demanio idrico regionale dei beni di proprietà statale ubicati in Comune di Sappada; è un momento fondamentale che dà piena attuazione al passaggio di Sappada al Friuli Venezia Giulia come sancito dal referendum e dalla legge del 5 dicembre 2017″.

È soddisfatta l’assessore regionale alle Finanze e patrimonio, Barbara Zilli, che ha firmato, d’intesa con il Veneto e l’Agenzia del Demanio, il verbale che sancisce il formale passaggio dallo Stato (e quindi dalla Regione Veneto) alla Regione Friuli Venezia Giulia della proprietà del demanio idrico.

Il passaggio riguarda le pratiche afferenti alle “Concessioni/utilizzazioni di beni del demanio idrico interessanti anche il Comune di Sappada” (14 pratiche) e le pratiche afferenti alle “Concessioni idrauliche” (una cinquantina di fascicoli). Il materiale è stato ritirato oggi a Belluno dai funzionari della Regione e per ora è limitato alle zone catastalmente definite “incensito acque”, ovvero quelle che ricoprono la maggioranza della superfice.

Le ulteriori pratiche afferenti sempre ai beni del demanio idrico oggetto del trasferimento e relative ad altre tipologie di utilizzo (derivazioni d’acqua, attingimenti precari, ecc.) saranno trasferite successivamente secondo modalità autonome che saranno concordate tra l’Agenzia del Demanio e le Direzioni centrali della Regione Friuli Venezia Giulia. Il verbale costituisce titolo per la trascrizione, per la voltura catastale e per l’intavolazione dei beni a favore della Regione la quale da questo momento potrà curare tutti gli atti, contratti, formalità ed adempimenti che interessano i beni acquisiti.

Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco di Sappada, Manuel Piller Hoffer, che ha ringraziato la Regione per il supporto fornito in questo delicato passaggio che interessa un bene essenziale e strategico qual è il demanio idrico.

Commenta con Facebook