San Daniele, a “Leggermente” la lectio magistralis di Umberto Galimberti

Serata eccezionale, non a caso i posti sono già esauriti, quella di venerdì 7 febbraio per Leggermente.
Alle 20.45, all’Auditorium delle scuole medie di San Daniele, il protagonista sarà Umberto Galimberti, filosofo, sociologo, psicoanalista e accademico italiano, nonché giornalista de La Repubblica. Un grande osservatore della realtà che analizza, interpreta e racconta anche in veste di divulgatore. Ma, da psicologo e terapeuta, è anche attento a quello che accade dentro di noi. È convinto che il nostro mondo sempre più tecnico e tecnologico sia ormai vittima di un pericoloso analfabetismo emotivo.
Nel corso di una lectio magistralis, Galimberti proporrà “un viaggio alla scoperta del vero senso e delle vere forme dell’amore, secondo Platone. L’amore come elemento mediatore tra la nostra parte razionale e la nostra parte folle, il cui compito è di tradurre e interpretare i messaggi della follia inaccessibili alla ragione e le parole della ragione incomprensibili alla follia. E per accedere all’amore occorre dislocarsi dal recinto protetto dalla ragione accompagnati dall’amato, che noi amiamo proprio perché ha colto la nostra follia. Amore, infatti, è un evento duale non tra me e te, ma, grazie a te, tra il mio ordine razionale e l’abisso della mia follia”.

Commenta con Facebook