Salvato un allevatore disperso a Passo Tanamea

Il Soccorso Alpino di Udine ha portato a termine con successo questa mattina un intervento di ricerca di un uomo disperso da ieri sera nella zona di Passo Tanamea.

Si tratta di G.R. del 1974, residente a Lusevera e allevatore di asini e capre nell’area. L’allarme è stato dato dalla moglie dell’uomo questa mattina.
Sul posto sono intervenute le squadre del CNSAS (sei uomini) assieme ai tecnici della Guardia di Finanza e ai carabinieri di Pradielis. Poco dopo è stato chiamato anche l’elicottero della centrale operativa di Udine. Le squadre sono partite a piedi e dopo circa mezzora di cammino i tecnici sono riusciti a sentire le grida di aiuto dell’uomo. C’è stato poi bisogno di ulteriore tempo per riuscire a individuare con precisione il punto dal quale provenivano le grida. Si trattava di un punto impervio in un bosco con insidiose balze di roccia a quota 1100 metri sul versante nord del Gran Monte sopra il Rio Plotavacja.
L’uomo ha raccontato di essersi incamminato ieri alla ricerca di un animale allontanatosi dal gregge e di aver avvertito una fitta alla schiena e poco dopo di non essere piu riuscito a muoversi accasciandosi a terra. Quando i tecnici del soccorso lo hanno raggiunto hanno ritenuto opportuno l’intervento del personale sanitario e dell’elicottero, dai quali è stato stabilizzato e imbragato per essere caricato con il verricello sul velivolo e trasportato a Passo Tanamea.

Commenta con Facebook