Rimane incrodato a 2000 metri, soccorso escursionista sulle Alpi Carniche

Un escursionista di Fiumicello è stato tratto in salvo intorno alle 16 dal Soccorso Alpino di Forni Avoltri nelle Alpi Carniche, in comune di Paluzza.
M. S., del 1979, aveva raggiunto la cima della Creta di Collina, nel gruppo della Creta della Cjanevate, e durante la discesa lungo il sentiero della cresta est, sentiero a tratti alpinistico e per persone esperte, ha perso la traccia ed è rimasto incrodato a quota 2150 m in posizione esposta sopra un salto di trenta metri, su una esile cengia con lo spazio soltanto per i piedi. Sul posto è intervenuto l’elisoccorso dalla centrale operativa di Udine.
Il tecnico di elisoccorso ha individuato il punto in cui si trovava l’escursionista e si è fatto calare con il verricello per metterlo in sicurezza. L’elicottero ha poi fatto una seconda rotazione per caricare due tecnici del soccorso prelevati dalla base dei Laghetti di Timau i quali hanno aiutato ad imbracare l’uomo in parete e a calarlo in un punto piu adatto al recupero con il verricello, su un terrazzino più in basso. Da li poi l’uomo è stato portato alla base. Al soccorso ha preso parte anche la Guardia di Finanza.

Un pensiero su “Rimane incrodato a 2000 metri, soccorso escursionista sulle Alpi Carniche

  • 14 Ottobre 2017 in 19:10
    Permalink

    Bisognerebbe sensibilizzare gli escursionisti, o chiunque freguenti le montagne, all’uso delle Radio PMR (sui 446 Mhz) sintonizzate sul canale 8 della Rete Radio Montana RERAMONET che assicura il costante monitoraggio Radio da parte di volontari sempre in ascolto e che possono allertare i soccorsi anche in mancanza di Rete Cellulare. Qui la Homepage del progetto. http://www.reteradiomontana.it/

    Saluti e buone escursioni (Sicure) in montagna.

I commenti sono chiusi.