Ritornano i temporali e la neve dai mille metri di quota in Friuli

Situazione attuale
Un fronte freddo dalla Francia interesserà la regione tra lunedì sera e martedì mattina, formando una depressione nei bassi strati sull’alto Adriatico. Tale depressione martedì sera si allontanerà verso sud-est mentre in quota affluiranno correnti da nord inizialmente ancora umide, da mercoledì pomeriggio decisamente più secche.

Previsioni meteo
Lunedi 18 settembre: Tra la sera e la notte su bassa pianura e costa, specie verso ovest, saranno possibili piogge localmente intense e stazionarie, anche temporalesche. Sulle altre zone precipitazioni da moderate ad abbondanti. Quota neve in calo da 2000 a 1700 m circa.

Martedi 19 settembre: Nella notte e al mattino probabili piogge abbondanti, localmente intense su bassa pianura e costa verso ovest; quota neve in calo fin sui 1500 m in Carnia, 1100 m sulle Giulie. Dal pomeriggio graduale attenuazione delle precipitazioni. Venti moderati o a tratti sostenuti da nord o nord-est, specie sulla costa.

L’Allerta Meteo della Protezione Civile

Un’allerta “gialla” è stata diramata oggi dalla Protezione civile regionale, relativa all’area del bacino dell’Isonzo e della zona orientale del Friuli Venezia Giulia, in base alle previsioni meteorologiche. Scatterà dalle ore 18.00 e rimarrà in vigore sino alle 10.00 di domani, martedì.

Commenta con Facebook