Renzo Liva eletto segretario regionale del Partito Democratico

L’Assemblea regionale del Pd del Friuli Venezia Giulia, riunita oggi a Palmanova, ha eletto Renzo Liva nuovo segretario del partito, assegnandogli 45 voti contro i 33 della candidata Chiara Da Giau, consigliera regionale.
Liva, 68 anni, già sindaco di Roveredo in Piano e consigliere regionale dal 2013 al 2018, è stato responsabile Economia nella precedente segreteria. Dopo la proclamazione dell’elezione da parte della presidente dell’assemblea Tamara Blazina, il primo apprezzamento del neosegretario è stato per “il clima in cui si è svolta questa competizione, che è stata un confronto. Se siamo sereni, siamo capaci di dare buone dimostrazioni e da oggi in poi – ha continuato – dovremo darne tante perché il percorso è ‘in salitissima’. Ma oggi siamo tutti più forti”.
“Non sono un traghettatore – ha precisato Liva -, ma uno che si assume un impegno per portare il Pd fino a un certo punto, ma nella pienezza dei poteri e traguardando al dopo. E dopo ci sarà comunque il Pd”.
“Ho visto che c’è già un fuoco di sbarramento – ha detto parlando della coalizione da costruire alle elezioni regionali -, ma sono posizioni che andremo a vedere. Noi pensiamo che se si vuole battere la destra bisogna mettersi insieme, mantenendo le nostre differenze. Proprio perché siamo diversi possiamo essere competitivi. Io mi focalizzerò soprattutto in un’ottica regionale e – ha precisato Liva – forse qui troviamo le condizioni per parlarci”.
Rivolgendosi a Chiara Da Giau, il nuovo segretario ha annunciato che “per lei sarà la prima telefonata”, invitandola a “portare il suo contributo sui giovani e sul rinnovamento”.
Da parte di Da Giau è venuta la conferma che “quando la democrazia si esercita e le persone scelgono non può esserci amarezza. È positivo anche il fatto che siamo stati in due a candidarci, questo ha aperto un dibattito nel partito ma anche l’interesse fuori. Chi assume il ruolo di segretario – ha sottolineato – deve tenere conto che in questo partito c’è una voglia di rinnovamento che oggi si è espressa”.