Quattro violiniste coreane in concerto a Tualis nel ricordo di don Di Piazza

Domenica 31 luglio alle ore 20.30 nella Chiesa di San Vincenzo Martire a Tualis di Comeglians, c’è un appuntamento nato dalla collaborazione tra il festival della montagna Carniarmonie, l’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia e l’Emilia Romagna Festival. A chiudere la programmazione di luglio per aprire il ricco cartellone di agosto, nell’intenso calendario del festival della Carnia che conta quasi un concerto al giorno fino al 10 settembre, sarà il concerto omaggio al compianto sacerdote don Pierluigi Di Piazza, nato proprio a Tualis, il prete fondatore del centro di accoglienza “Balducci” di Zugliano che ha dedicato la sua vita e l’attività pastorale agli ultimi sull’esempio di don Lorenzo Milani. 

Il concerto vedrà protagonista il Risus Quartet (nella foto), formazione di nomea internazionale composta da quattro violiniste della Corea del Sud, le quali saranno insieme al noto clarinettista friulano Claudio Mansutti nell’esecuzione del “Quartetto per archi in sol minore op. 10” di Debussy e del “Quintetto in si minore op. 155” di Brahms. 

Il Risus Quartet è stato fondato nel 2020 da quattro giovani e appassionate musiciste riunite nel nome “risus”, dal latino “ridere”, che è per l’appunto l’obiettivo della formazione interessata a portare gioia al pubblico attraverso la musica. Le componenti sono Haeni Lee e Jieun Yoo al violino, Mary Eunkyung Chang alla viola e Bobae Lee al violoncello. Con loro Claudio Mansutti, solista friulano nonché direttore artistico del festival Carniarmonie e di altre importanti istituzioni musicali regionali, musicista che recentemente si è esibito nella “mecca” della musica Philharmonie di Berlino con Berliner Symphoniker e conta collaborazioni con importanti formazioni cameristiche e orchestrali di portata europea.

Il concerto è ad ingresso gratuito. Tutte le informazioni su www.carniarmonie.it.