Quattro interventi in simultanea del Soccorso Alpino tra Tolmezzo, Forni Avoltri e il Pordenonese

Erto e Casso
La stazione Valcellina è stata allertata due volte nel primo pomeriggio dalla Sores per due interventi.
Il primo scattato alle.13.30e concluso poco prima delle.16 per soccorrere una escursionista con forte distorsione alla caviglia e sospetta frattura nei pressi nei pressi Casera Borgà. Cinque tecnici della stazione si sono mobilitati e tre di questi sono stati caricati sull’elicottero della Protezione Civile per essere portati in quota. I tecnici hanno immobilizzato l’arto della donna e l’hanno trasportata a bordo del velivolo che una volta a valle l’ha affidata all’ambulanza.

Claut
Alle 15 c’è stata una seconda richiesta alla stessa stazione per un ipotetico mancato rientro a valle di una ragazza che era rimasta indietro rispetto ai suoi compagni di escursione scendendo dal Monte Resettum verso Casera Pradut. I compagni erano preoccupati di non vederla arrivare dopo averla attesa a Casera Pradut ma la ragazza è poi finalmente scesa e l’allarme è rientrato.

Forni Avoltri
Alle 14.15 un uomo di 82 anni ha chiesto aiuto durante la discesa dal sentiero che conduce al Passo Volaia per essere stato colto da spossatezza nei pressi della caserma della Guardia di Finanza ubicata poco sotto il Passo Volaia. L’uomo è stato prelevato con l’elicottero della Protezione Civile dal personale di Soccorso della Stazione di Forni Avoltri dopo un rifornimento di carburante e condotto a valle.

TOLMEZZO

Alle 15.15 la quarta chiamata al Nue112 da parte di alcuni escursionisti che scendendo dal Monte Amariana hanno notato una donna straniera con caviglia dolorante. I soccorritori della stazione di Moggio Udinese assieme a Vigili del Fuoco e Guardia di Finanza si sono portati in quota a piedi per andarle incontro e l’hanno imbarellata per portarla a valle. L’operazione è in fase di conclusione.
Allegate due mappe e una immagine