Prosegue la campagna abbonamenti della Stagione di prosa della Carnia

Sarà il musical La febbre del sabato sera ad aprire la Stagione di prosa della Carnia, giunta all’edizione numero 48 e ospitata come da consuetudine nell’accogliente e rinnovato Teatro Luigi Candoni.
Il cartellone della stagione è stato presentato oggi nella Sala Consiliare del Comune di Tolmezzo alla presenza del Sindaco, Francesco Brollo, dell’Assessore alla Cultura, Marco Craighero e del Direttore dell’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, Renato Manzoni.

Paolo Cevoli

L’anno scorso la rassegna era passata da 10 a 11 appuntamenti, quest’anno Comune ed ERT hanno deciso di premiare ulteriormente l’affezionato pubblico che ha affollato il teatro nelle ultime stagioni, portando a 12 gli appuntamenti in cartellone: 9 in abbonamento e 3 fuori abbonamento, per una proposta che nulla ha da invidiare ai teatri dei capoluoghi.

Come detto, il via ufficiale alla stagione sarà giovedì 26 ottobre con La febbre del sabato sera. La storia di Tony Manero raccontata al cinema esattamente quarant’anni fa da John Travolta arriva sul palcoscenico grazie al Teatro Nuovo di Milano e alla regia di Claudio Insegno. Martedì 14 novembre sarà invece la volta di una produzione regionale. Franco Però dirige Maria Paiato, Franco Castellano e Maurizio Donandoni in Play Strindberg, una rilettura originale – costruita come se fosse un incontro di box, con tanto di ring – che Friedrich Dürrenmatt ha fatto di Danza macabra, testo del drammaturgo svedese.

Veronica Pivetti

Si resta in regione martedì 12 dicembre con un’attrice che negli ultimi anni ha preso la ribalta nel teatro di ricerca italiano. La monfalconese Marta Cuscunà sarà in scena con La semplicità ingannata, la seconda tappa del suo progetto sulle resistenze femminili in Italia, liberamente tratto dall’opera letteraria di Arcangela Tarabotti e alla cinquecentesca vicenda delle Clarisse di Udine. Il 2018 del Candoni si aprirà con la comicità raffinata di Paolo Cevoli. L’attore romagnolo racconterà La Bibbia a modo suo, come già ha fatto nelle stagioni scorse con la vicenda umana e artistica di Michelangelo Buonarroti. Mercoledì 31 gennaio sul palco del Candoni arriveranno i danzatori della MM Contemporary Dance Company dei coreografi Michele Merola ed Emanuele Solari che interpreteranno Carmen/Bolero, uno spettacolo in due atti.
Martedì 20 febbraio Lucia Poli, Milena Vukotic e Marilù Prati saranno le interpreti di Sorelle Materassi, l’adattamento che un maestro della scena nazionale come Ugo Chiti ha fatto del romanzo di Aldo Palazzeschi del 1934. La regia è di Geppy Gleijeses.

Si resta nel campo degli adattamenti di romanzi anche per l’appuntamento di domenica 11 marzo: Angelo Savelli è il regista de La bastarda di Istanbul, romanzo di Elif Shafak che racconta l’epopea di una famiglia armena tra Stati Uniti e Turchia. Sul palco Serra Yilmaz, attrice feticcio di Ferzan Ozpetek. Domenica 18 marzo Angela Finocchiaro, Laura Curino e Ariella Reggio saranno le interpreti principali di Calendar girls (nella foto in alto), versione teatrale del lungometraggio firmato nel 2003 da Nigel Cole. Sarà un altro remake di un film a chiudere la stagione, giovedì 12 aprile. Veronica Pivetti sarà il personaggio principale di Viktor e Vitkoria, commedia ispirata all’omonimo film di Reinhold Schunzel, ambientato nella Berlino degli anni Trenta.

Le Sorelle Materassi

Tre, come detto, saranno gli appuntamenti non inseriti in abbonamento. Il primo, sabato 16 dicembre, sarà con la musica. La Mitteleuropa Orchestra, diretta dal M° Marco Guidarini con il violino solista di Tomas Kadlubiec si esibirà su musiche di Mozart, Mendelssohn e Beethoven. Sabato 28 aprile toccherà alla Compagnia Laboratorio d’Arte drammatica Luigi Candoni presentare il loro nuovo spettacolo Pirandello in Comedy/Pirandello’s Room, mentre venerdì 4 maggio Aida Talliente racconterà in Miniere la vicenda della chiusura della miniera di Cave del Predil nel 1991.

Accanto alla rassegna serale sono confermate le attività per le famiglie e per i bambini. Saranno tre anche quest’anno gli appuntamenti in programma nell’ambito di Piccolipalchi, la rassegna teatrale per il pubblico delle famiglie organizzata dall’ERT in collaborazione con una dozzina di Comuni della regione e con il sostegno della Fondazione Friuli. Per i bambini dagli 8 anni in su domenica 26 novembre andrà in scena lo spettacolo con musica dal vivo Strappatempo, un viaggio per riscoprire l’universalità e l’immediatezza della musica di ogni tempo. Domenica 21 gennaio 2018, invece, sarà la volta dello spettacolo di teatro-danza Fate d’acqua, ispirato alle Agane, figure mitiche femminili della tradizione delle montagne, abitanti dei boschi e custodi dell’acqua. Lo spettacolo è rivolto ai bambini dai 4 anni in su. Terzo e ultimo appuntamento domenica 4 febbraio con Biancaneve, spettacolo di teatro d’attore per i bambini dai 5 anni raccontato dalla voce leggera e ironica di uno dei sette nani. Tutti gli spettacoli inizieranno alle 16.30.

Serra Yilmaz

Proseguirà, inoltre, in tutta la Carnia l’attività di spettacoli e laboratori di teatroescuola, la sezione dell’ERT dedicata all’educazione ai linguaggi del Teatro e dello spettacolo dal vivo.

Per quanto riguarda la campagna abbonamenti alla stagione teatrale, chi vorrà cambiare posto potrà farlo mercoledì 18 ottobre, mentre dal 19 al 21 ottobre i nuovi abbonati potranno prenotare il loro posto a Teatro. I nuovi abbonamenti potranno essere sottoscritti anche successivamente e fino al 26 ottobre, in occasione del primo spettacolo, contattando gli uffici comunali (0433.487961/87) o il gestore del Teatro (0433.41659)

Per informazioni: Ufficio Cultura del Comune di Tolmezzo 0433/487961 e www.ertfvg.it.

Per parlare della stagione teatrale tolmezzina è intervenuto nei giorni scorsi a RadioAttiva“, la trasmissione condotta da Cristian Comelli in onda da lunedì al venerdì dalle 10 alle 12, l’assessore comunale Marco Craighero.
Proponiamo il podcast.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *