Progetto Pramollo, risposta negativa da parte di Doppelmayr

“La risposta ricevuta da parte della società Doppelmayr Italia srl, soggetto proponente del project financing per la realizzazione e gestione di un sistema di impianti di collegamento a fune fra Pontebba ed il comprensorio sciistico di Pramollo-Nassfeld e della conseguente valorizzazione turistica dell’area, in riscontro all‘avvio della procedura di revoca per la dichiarazione di pubblico interesse, dalla prima analisi in corso non è positiva”.

Lo comunica l’assessore alle Infrastrutture e Territorio Mariagrazia Santoro.  “I due temi principali posti dalla Regione come condizione per la realizzazione dell’opera, le garanzie e il non aumento dei costi – prosegue Santoro -, non hanno trovato un riscontro positivo. Questo significa che il progetto di valorizzazione di Pontebba e dei poli sciistici regionali dovrà essere declinato in modo diverso rispetto a questo project financing”.

“A fronte di un investimento importante da parte del pubblico – precisa Santoro – sia per la nostra Regione che per il Land Carinzia, spiace non ci sia stata analoga lungimiranza da parte di tutti i soggetti, ma per fare un matrimonio bisogno essere in due e la disponibilità a questo punto viene meno. Gli sforzi da parte nostra e da parte del Governo Carinziano sono stati molteplici, ma non è possibile rinunciare a garanzie a fronte di risorse pubbliche cospicue, come non è possibile prevedere ulteriori aumenti di costi per la finanza pubblica”.

“A stretto giro – conclude l’assessore Santoro – l’Amministrazione Regionale metterà in atto gli atti conseguenti e avvierà la conseguente riprogrammazione delle risorse affinché la località di Pontebba e i poli sciistici regionali trovino adeguate risposte”.