Presentati il progetto “Gemona città digitale” e il nuovo sito web del Comune

La scelta di Gemona del Friuli di dotarsi di un nuovo portale web e trasformare l’intera realtà comunale in città digitale è orientata a facilitare il rapporto tra la pubblica amministrazione e i cittadini, rendendo il territorio gemonese al passo con i tempi e le nuove tecnologie. E potrà essere da esempio per altre realtà del Friuli Venezia Giulia.

È quanto è stato detto nella sede dell’Università della località pedemontana, in occasione di un incontro promosso dal Comune di Gemona del Friuli, con la collaborazione di Insiel e della Regione, per presentare il progetto “Gemona Città Digitale” e il nuovo portale web che intende ospitare un dialogo aperto tra la Regione, gli enti locali e i cittadini.

All’incontro ha preso parte tra gli altri l’assessore regionale alla Funzione pubblica, semplificazione e sistemi informativi Sebastiano Callari.

Il Comune di Gemona, in collaborazione con la Regione e con Insiel, ha infatti avviato nei mesi scorsi un progetto di digitalizzazione che prevede tra l’altro l’adeguamento delle infrastrutture di rete e dei sistemi informativi dell’ente locale e il rafforzamento delle competenze del personale della pubblica amministrazione e dei cittadini rispetto alle nuove tecnologie digitali, anche per la valorizzazione del patrimonio storico e culturale del territorio.
Un progetto che rientra nell’impegno della Regione per lo sviluppo della digitalizzazione, sostenuto dalla convinzione che il digitale non rappresenta esclusivamente il nostro futuro, ma anche il nostro presente.

A tale proposito è stata citata una recente indagine del Politecnico di Milano inerente le criticità che le amministrazioni comunali si trovano a dover affrontare. Da essa è emerso che tra i fattori negativi che i Comuni debbono affrontare c’è la difficoltà a disporre di personale con competenze digitali. Carenza resa a volte più acuta dal fatto che gli amministratori locali sono poco sensibili nei confronti della digitalizzazione, mentre tra i cittadini, se è diffuso l’utilizzo dei social, non sempre è presente la sensibilità rispetto all’implementazione delle nuove tecnologie digitali.

A Gemona si punta dunque a sviluppare le potenzialità insite nelle nuove tecnologie per ottimizzare i servizi a vantaggio dei cittadini, ma anche a valorizzare il territorio sotto il profilo economico, turistico, storico, culturale; senza trascurare il fatto che Gemona è uno dei simboli della ricostruzione del Friuli e attraverso il portale potrà essere sviluppata anche la conoscenza di quell’esperienza.

“Gemona Città Digitale” mira dunque a divenire un progetto pilota, che la Regione auspica possa essere replicato in altre realtà per rendere la pubblica amministrazione sempre più vicina ai cittadini.

Commenta con Facebook