Polstrada di Tolmezzo, venerdì i banchetti del SAP a Gemona

Dopo il grande riscontro avuto da parte dei cittadini, da varie forze politiche locali, dal mondo sindacale e da varie associazioni civili, più di mille cartoline spedite in poco più di due ore a Tolmezzo qualche settimana fa, e dopo le numerose e continue richieste giunte dalla popolazione, il SAP di Udine, venerdì 17 marzo 2017, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 sarà nuovamente in piazza contro la chiusura del Distaccamento Polizia Stradale di Tolmezzo. Questa volta, con il proprio gazebo, il SAP sarà in piazza a Gemona del Friuli, in occasione del mercato cittadino; anche là verranno distribuite le cartoline esplicative da spedire al Ministro dell’Interno Marco Minniti, al fine che venga rivalutata la posizione sin qui espressa dalla compagine ministeriale sulla vicenda.
Per il SAP “non è accettabile che la collettività dei cittadini dell’Alto-Medio Friuli, della Carnia, debba essere privata di un servizio indispensabile, in un momento particolare come questo, dove i cittadini hanno “fame” di sicurezza; in primis, uno Stato che si rispetti, ha il dovere di garantire la sicurezza ai propri cittadini, non arretrare e lasciare campo libero alla delinquenza. La Polizia Stradale di Tolmezzo è un tassello importante e apprezzato, andrebbe potenziato, non chiuso”.
Il SAP invita pubblicamente la Presidente della Regione Debora Serracchiani, che poco prima del referendum del 4 dicembre dello scorso anno aveva pubblicamente dichiarato che il Distaccamento di Tolmezzo non sarebbe stato chiuso – assicurazioni peraltro avute dall’allora Ministro Angelino Alfano -, a far visita al suo gazebo, per firmare la cartolina.

IL DIBATTITO IN CONSIGLIO REGIONALE

Il Consiglio regionale ha iniziato l’esame della mozione sul rischio di soppressione del distaccamento di Polizia stradale a Tolmezzo, presentata dal Gruppo M5S (primo firmatario Cristian Sergo) e condivisa da Ar, AP-Ncd, Fi e dal Gruppo Misto (Violino e Pustetto) con Zilli (Lega). Con il provvedimento si sottolinea che “fra i reparti che potrebbero formare oggetto di immediata chiusura figura il Distaccamento Polizia stradale di Tolmezzo, che verrebbe accorpato alla Sottosezione autostradale di Amaro A23, rafforzando quindi il servizio in autostrada”. Il depotenziamento dei servizi che deriverebbe dall’accorpamento sono alla base dell’impegno che la mozione pone alla Giunta, per avviare un “serio confronto istituzionale e politico” per evitare che le iniziative di razionalizzazione della spesa pubblica abbiano ricadute negative sulla sicurezza dei cittadini. A dicembre il Consiglio regionale aveva accolto un ordine del giorno sulla necessità di mantenere il distaccamento della Polstrada a Tolmezzo.

L’Aula del Consiglio regionale FVG

Alla ripresa dei lavori della sessione pomeridiana del Consiglio regionale, l’Aula ha votato respingendo con il no compatto della maggioranza la mozione delle opposizioni sul rischio di soppressione del distaccamento Polizia stradale di Tolmezzo.

L’intervento di Barbara Zilli: “Il Pd, ma soprattutto la presidente Serracchiani, sconfessa sé stesso: alla fine dell’anno scorso la Giunta ha accolto l’ordine del giorno che avevo presentato affinchè venisse scongiurata la chiusura della Polstrada di Tolmezzo, mentre oggi tutta la maggioranza, compresi i rappresentanti territoriali della montagna, hanno respinto la mozione che aveva il medesimo fine”. “L’esigenza di sicurezza – continua Zilli – e la necessità di assicurare a tutti i cittadini parità di accesso ai servizi pubblici devono essere le priorità per una regione e soprattutto per la presidente Serracchiani, che detiene la delega alla montagna. E’ davvero sconcertante la posizione che la maggioranza ha preso su questo tema”. E rilancia: “Ricordo l’appuntamento di venerdì prossimo al mercato di Gemona, a fianco del Sap: la nostra battaglia per garantire la sicurezza al territorio non finisce con questa mozione – conclude la consigliera del Carroccio – e faremo il possibile affinchè il presidio di Tolmezzo venga mantenuto in toto”.