PNRR e ZLS in primo piano nell’incontro di Barbara Zilli in Municipio a Buja

“La Regione ritiene di fondamentale importanza la tutela e la crescita della comunità nonché lo sviluppo del territorio. Per questo continua ad essere al fianco delle Amministrazioni comunali che investono sul futuro del Friuli Venezia Giulia con un approccio lungimirante sul medio e lungo periodo”.
Lo ha detto l’assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli al termine dell’incontro svoltosi in Municipio a Buja, al quale erano presenti il sindaco Silvana Maria Pezzetta, il vice Marco Zontone e l’assessore alla Istruzione Alberto Guerra. L’occasione è servita all’esponente dell’Esecutivo regionale per focalizzare l’attenzione sull’attività svolta dall’Amministrazione locale dal suo insediamento ad oggi, in particolare sui progetti legati al Pnrr e le opportunità offerte dalla Zona logistica semplificata.
“Nel corso di questo proficuo incontro – ha detto l’assessore – abbiamo parlato di investimenti sul territorio e delle soluzioni che la Regione ha strutturato con norme apposite nella legge di Stabilità per venire incontro alle amministrazioni comunali in merito alle difficoltà di cassa e adeguamento dei quadri economici legati all’aumento dei prezzi. Nelle norme abbiamo previsto anticipazione e specifici fondi per garantire la copertura finanziaria delle opere, in particolare quelle del Pnrr”.
Tra le nuove progettualità che il Comune di Buja ha esposto all’assessore Zilli c’è il nuovo polo dell’Infanzia di via Vidiset, oggetto di finanziamento Pnrr. “È una risposta strategica per tutto il territorio – ha sottolineato l’esponente della Giunta Fedriga -, inserito nell’area industriale beneficiaria dei vantaggi della Zona Logistica Semplificata, che comprende Buja e Osoppo e che si sviluppa su una superficie di oltre 150 ettari. Con la realizzazione di questo progetto e grazie agli ulteriori investimenti che saranno fatti in questa particolare area, si potrà dare risposta alle esigenze delle famiglie che qui vivono e lavorano”.
“La ZLS – ha concluso Zilli – rappresenta un’opportunità economica importante: farne parte significa infatti poter godere di agevolazioni fiscali ma anche di una decisa semplificazione normativa. La Regione su questa partita è un partner attivo che lavora con Comuni e aziende per la crescita e lo sviluppo del territorio”.