“Palchi nei parchi” fa tappa a Tarvisio, Ugovizza e Forni di Sopra

“Un’iniziativa di grande interesse artistico e valore sostanziale, capace di unire il bello degli eventi con il bello delle scenografie naturalistiche del Friuli Venezia Giulia”.

Così gli assessori regionali alla Cultura Tiziana Gibelli e alle Risorse agroalimentari, forestali, ittiche e montagna Stefano Zannier hanno definito la rassegna “Palchi nei Parchi” che torna per la terza edizione ad animare aree verdi e luoghi naturalistici della regione dal 3 giugno all’11 settembre. La manifestazione è frutto della stretta collaborazione tra il Servizio foreste e Corpo forestale e la Direzione centrale Cultura e sport della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Per questo gli assessori hanno dato merito del successo dell’iniziativa al modo diverso di unire le esperienze di due Direzioni che solitamente non condividono molte attività in comune, ma che in questa rassegna hanno trovato l’esaltazione delle loro migliori competenze. Per Zannier sono state realizzate interazioni per rendere fruibile un intero territorio, pensando ai parchi non solo come a mete naturalistiche e paesaggistiche, ma anche come alla miglior scenografia per valorizzare attività culturali, teatrali e musicali. Così, gli spazi e gli ambienti naturali di cui gode il Friuli Venezia Giulia vengono vissuti con una serie di eventi che si svolgono al loro interno in modo sostenibile. Il palco è elemento simbolo di questa progettualità, realizzato con il legname dei boschi della Carnia dalla falegnameria di Fusine del Servizio Foreste. Si esalta così anche il ciclo vero di un prodotto rinnovabile, un materiale prezioso di cui vanno riscoperte caratteristiche e vantaggi anche in chiave ambientale.

Le 19 performance in programma toccheranno quest’anno tutto il territorio, spingendosi, per la prima volta anche Trieste. Gli eventi sono programmati in suggestivi ambiti naturali di proprietà della Regione, che godono dell’attenta e costante cura del Servizio foreste e Corpo forestale, come il Parco Rizzani a Pagnacco , Villa Emma nella Foresta del Prescudin a Barcis, Bosco Romagno a Cividale del Friul, Parco Piuma a Gorizia, Foresta di Tarvisio, Mulino Braida a Flambro e Bosco Bazzoni a Trieste. L’edizione 2022 di “Palchi nei Parchi” toccherà con eventi speciali anche ulteriori esterni naturali, dove le arti sono state raramente protagoniste: il Castello di Sacuidìc a Forni di Sopra, l’Alpe di Ugovizza, i Giardini di Palazzo Altan a San Vito al Tagliamento e il Parco di Villa Chiozza, sede di PromoTurismoFVG, partner della rassegna, dove si svolgerà l’evento conclusivo. Il programma include l’ospitalità di artisti da fuori regione (come la Banda Osiris), produzioni regionali (in collaborazione con Ert, Erpac e Fvg Orchestra), l’apertura alla Slovenia in vista di GO!2025.

Ad ogni evento le parole dei forestali e dei colleghi del Servizio Biodiversità, dei tecnici del Servizio Foreste della Regione e dei professionisti di settore chioseranno gli spettacoli con i concetti di gestione forestale sostenibile, specie aliene e specie autoctone, stoccaggio del carbonio, legno ed ecosostenibilità, per citare alcuni dei temi che saranno trattati in maniera divulgativa.

Agli spettacoli, tutti gratuiti, è abbinata una raccolta fondi Green attraverso un progetto di divulgazione nelle scuole a cura della Soc. Coop. LegnoServizi di Tolmezzo che utilizzerà come “ambasciatori” i dottori forestali e come strumento il libro di Luigi Torreggiani “Il mio bosco è di tutti” (ed. Compagnia delle Foreste) Tutta la rassegna “Palchi nei Parchi” è visibile sul sito www.palchineiparchi.it e sui canali social.

Per informazioni: Fondazione Luigi Bon, tel. 0432 543049, email info@palchineiparchi.it.