Ovuli di eroina, Tarvisio ancora crocevia. La Polizia arresta un nigeriano

Un giovane di nazionalità nigeriana che trasportava nel proprio intestino 115 ovuli contenenti eroina, è stato fermato e arrestato dalla Polizia ferroviaria alla stazione di Tarvisio Boscoverde. L’operazione resa nota oggi si è svolta nelle prime ore del 21 settembre, a bordo del treno internazionale EN 233 Vienna-Milano.

Il nigeriano, un ventenne munito di permesso di soggiorno, che dopo un prima perquisizione aveva dato segni di nervosismo, su autorizzazione della Procura di Udine è stato sottoposto a esami radiologici presso l’Ospedale Civile del capoluogo friulano. La radiografia ha confermato la presenza degli ovuli, per un totale di 1.340,60 grammi di eroina. Al giovane sono stati venivano inoltre sequestrati due telefoni cellulari, con le relative sim card e altro materiale.