Ottetto d’archi europeo ad Amaro Mercoledì 31 agosto per Carniarmonie

Mercoledì 31 agosto alle ore 20.30 nella chiesa di San Nicolò ad Amaro per Carniarmonie, l’ottetto d’archi “Oberton String Octet”, uno dei più giovani ed innovativi ensemble di musica da camera europei che propone programmi insoliti garantiti da una brillantezza tecnica senza ombre, unirà in concerto due composizioni per questa formazione che sta tra l’orchestra ed il doppio quartetto, attraverso due compositori legati da una sincera amicizia, professionale e personale. Del giovane danese Niels Gade, violinista ed autore divenuto tra l’altro assistente di Mendelssohn, verrà eseguito l’”Ottetto in fa maggiore op. 16”, opera poco nota ma di grande spessore, mentre del genio nato ad Amburgo e suo mentore, Mendelssohn per l’appunto, tra i massimi rappresentanti del Romanticismo, il più noto “Ottetto in mi bemolle maggiore op. 20”, caposaldo della letteratura musicale per questo organico. La formazione ospite che ha base in Austria, composta da interpreti di varia provenienza europea, ha ricevuto per l’album di debutto “Slavic Soul”, una nomination in tre categorie per il premio musicale “Opus Klassik”, oltre a una nomination per il “Preis der Deutschen Schallplattenkritik”, oltre ad altri riconoscimenti e richieste di concerti in continuo aumento. L’appuntamento nasce in collaborazione con il festival “Nei Suoni del Luoghi”.

Concerti sono ad ingresso gratuito. Maggiori informazioni su www.carniarmonie.it