Oltre 2500 persone per il concerto di Tommaso Paradiso a Fusine

È ufficialmente iniziata la 27° edizione del No Borders Music Festival che ha preso il via questo pomeriggio con il concerto di Tommaso Paradiso ai Laghi di Fusine, raggiungibili per i concerti solamente in bicicletta e a piedi per un’immersione totale nella natura, in uno tra luoghi i più evocativi dell’intero comprensorio montano del Tarvisiano.

Il cantautore romano, fondatore e frontman dei “Thegiornalisti” (il gruppo che ha lanciato diverse hit, una su tutte il tormentone “Riccione” del 2017, quadruplo disco di platino), ha emozionato i suoi fan accorsi da tutto il Triveneto ripercorrendo i principali successi della carriera, fino ai brani del suo primo album da solista, intitolato “Space cowboy”, con un concerto all’insegna delle belle canzoni, per un’ora e mezza di continua condivisione ed empatia.

Fin dalla prima canzone tutti hanno iniziato a cantare a squarciagola, col pubblico che nel momento in cui è entrato in scena Paradiso si è immediatamente alzato in piedi. Il cantante con un entusiasmo disarmante ha portato in regione uno show unico e imperdibile, in chiave acustica. Un momento in particolare, ha regalato a una fan, prossima sposa, delle emozioni irripetibili: Tommaso l’ha fatto salire sul palco e ha cantato con lei “Questa nostra stupida canzone d’amore”. Durante il live si sono alternati tutti i singoli della sua carriera e i grandi successi che lo hanno reso uno dei più amati cantautori italiani. Brani come “Ricordami”, “Felicità Puttana”, “Da Sola In The Night”, “Promiscuità”, “Fine Dell’Estate”, “Tutte Le Notti”, “Completamente” e tante altre.

Il No Borders prosegue domani, domenica 24 luglio alle ore 14:00, con “Anima del Jazz”, ovvero la produzione esclusiva ideata dal festival che vedrà per la prima volta sullo stesso quattro superstar mondiali del jazz: Jan Garbarek, Trilok Gurtu, Paolo Fresu e Carlo Cantini che guideranno il pubblico in un viaggio strumentale davvero unico.