Ogni 4 giorni una denuncia di scomparsa in Friuli

In Friuli ogni quattro giorni scompare una persona. Infatti, nel corso del 2021 è stata denunciata la scomparsa di 73 persone, 79 da gennaio a metà novembre di questo anno.

Si tratta per metà di minori stranieri non accompagnati, per il 22% di altri minorenni, per il 26% di maggiorenni (il 6% del totale ha più di 65 anni), tutte persone che, volontariamente o involontariamente, si sono allontanate dalla propria abitazione o dal luogo di temporanea dimora e, per le circostanze in cui è avvenuto il fatto, si ritiene possano essere in pericolo di vita.

Il trend delle denunce di scomparsa è in crescita. La ricomparsa di queste persone avviene nel 42% dei casi. Da qui l’esigenza di avere un piano che fronteggi questo fenomeno in maniera sempre più sinergica tra i vari soggetti coinvolti nelle ricerche e sempre più al passo con le nuove tecnologie e risorse (elicotteri, droni, georadar, unità cinofile, data-base internazionali, social media, siti web specializzati, …).

Per questo, venerdì il Prefetto di Udine Massimo Marchesiello ha approvato il nuovo piano provinciale per la ricerca delle persone scomparse, aggiornando la versione del 2014 anche sulla base delle nuove linee guida del Commissario straordinario di Governo per le persone scomparse, nonché avvalendosi delle esperienze fin qui maturate.

Il nuovo piano, pubblicato sul sito della Prefettura, migliora il flusso delle comunicazioni tra i soggetti coinvolti nelle ricerche, favorisce la loro collaborazione e messa a frutto delle peculiari professionalità e risorse offerte da ciascuno, sotto il coordinamento generale della Prefettura, senza trascurare l’apporto fondamentale delle associazioni di volontariato (Soccorso alpino e speleologico, Protezione civile, associazioni di psicologi, ecc.).

Sono intervenuti alla presentazione dei contenuti del piano, oltre al Prefetto, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco Giorgio Basile, nonché i rappresentanti delle Forze di polizia, della Capitaneria di Porto di Monfalcone, della Protezione Civile, del Corpo Forestale regionale e della Sores.