Oasi dei Quadris di Fagagna, per Bordin (Lega) si deve garantire la sua salvaguardia

“Pur con il dovuto rispetto per la scelta sofferta dell’amministrazione comunale di Fagagna, non posso esimermi dall’esprimere dispiacere per l’interruzione, almeno temporanea, della sinergia tra Comune e associazione per la gestione dell’Oasi dei Quadris di Fagagna”.

Lo dichiara, in una nota, il capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Mauro Bordin, che aggiunge: “Si tratta di un sito naturalistico di assoluto interesse regionale che prima della pandemia poteva vantare oltre 20.000 visitatori all’anno. Proprio per l’indiscutibile valore dell’Oasi, per il suo sostentamento e per supportare l’impegno dei volontari dell’associazione, ho sostenuto una misura, approvata in Consiglio regionale, che nel triennio 2021/2023 riconosce al Comune di Fagagna un contributo di 120.000 euro a copertura delle spese per il conseguimento delle finalità connesse alla gestione degli ambienti naturali e della fauna dell’oasi naturalistica dei Quadris”.

“Al sindaco – fa sapere Bordin – anche recentemente avevo proposto un confronto tra Comune e Regione, che riterrei ancora oggi utile in considerazione della valenza regionale del sito e dell’impegno assunto dal Consiglio regionale”.

“Augurandomi che il percorso scelto dall’amministrazione comunale possa portare nel più breve tempo possibile alla riapertura e alla crescita dell’Oasi, mi sento di esprimere vicinanza e riconoscenza ai volontari che per anni, con passione e amore, si sono impegnati per curare e manutenere tale sito naturalistico”, conclude il capogruppo della Lega.

(foto tratta dalla pagina Facebook dell’Oasi dei Quadris)