Nuovi progetti ed interventi per l’amministrazione comunale di Arta Terme

Procede l’attività dell’Amministrazione Comunale di Arta Terme nel consolidamento dei risultati acquisiti, nella reazione alle emergenze, nella realizzazione delle idee di rilancio e riassetto messe in campo fin da inizio mandato.

“A febbraio la rapida approvazione del bilancio di previsione ha permesso alla macchina comunale di lavorare da subito a pieno regime nel dare risposte alle esigenze della popolazione – dice il sindaco Luigi Gonano -. Ha dato inoltre continuità alle nostre azioni di governo, quali, solo per citarne alcune, quelle legate alle manutenzioni del territorio, del patrimonio, alla pulizia del verde, all’ulteriore diminuzione quest’anno delle tariffe TARI a favore di molte attività economiche e al mantenimento pressoché invariato di quelle delle utenze domestiche, nonché alla misura di sostegno economico alle famiglie numerose stabilmente residenti sul territorio comunale, da noi voluto l’anno scorso”.

“Anche la puntuale approvazione del rendiconto finanziario 2018 da poco passata in consiglio comunale, oltre a testimoniare un’attenta gestione finanziaria dell’Ente nell’anno passato che ha consentito di chiudere il bilancio con i conti in ordine nonostante le molte cose fatte e in corso di realizzazione, consentirà da subito di mettere in cantiere ulteriori opere pubbliche nonché procedere nell’immediato all’assunzione di un operaio – prosegue il primo cittadino -. Risultato non banale in quanto la nuova figura è solo l’ultima in ordine di tempo che va a irrobustire le fila il nostro personale, aggiungendosi alla nostra decisione di far rientrare dall’Uti della Carnia la dipendente del Servizio Tributi e all’ulteriore nuova assunzione fatta ad aprile di una persona qualificata per il Servizio Tecnico. Servizio tempestivamente rafforzato in un momento delicato come questo relativo alla gestione degli ingenti finanziamenti erogatici dalla Protezione Civile già per questa prima annualità e relativi alla messa in sicurezza del territorio dopo il maltempo di fine ottobre scorso. Molti gli interventi previsti su strade e sugli argini del torrente But, diversi dei quali gestiti direttamente dal nostro ente comunale. Sempre in tema di emergenze, continua al momento ad essere rispettato il crono-programma dei lavori di adeguamento sismico della scuola del capoluogo”.

“Parlando di nuovi progetti ed interventi, oltre a diverse opere di urbanizzazione primaria e manutentive che vedranno a breve l’avvio sul nostro territorio e alla costruzione di un’importante pista forestale dalla molteplice valenza nella zona degli scavi archeologici in località Chiarsovalis, il 2019 vedrà realizzata un’importante operazione di efficientamento energetico – aggiunge Gonano -. Dopo lunghe e complesse trattative con la società che dal 2014 ha in mano tutte le autorizzazioni per la costruzione della centralina idroelettrica su torrente Chiarsò attualmente in corso di realizzazione, senza che nulla fosse allora concesso al territorio comunale, la nostra Amministrazione, pur trovandosi oramai davanti al fatto compiuto, ha fatto sì che i costruttori divenissero sensibili alle nostre istanze e che quindi capissero l’essenzialità di impegnarsi moralmente verso questo territorio. Da qui l’importante donazione da loro fatta, pur non essendone obbligati, volta a contribuire al rifacimento e all’efficientamento di parte degli impianti di illuminazione pubblica. A breve tale cifra verrà da noi integrata così da ottenere da un lato la messa in sicurezza e una pregevole operazione di restyling di diverse zone del comune, e dall’altro garantire in futuro un importante risparmio energetico che consentirà negli anni a venire di capitalizzare al massimo l’investimento liberando risorse per l’intero territorio”.

“Siamo soddisfatti, anche sei mai appagati – conclude il sindaco -, in quanto tutto questo è frutto di un impegnativo ma sereno lavoro di squadra che consente di guardare ai prossimi anni con speranza e consapevolezza”.