Nuova veste grafica per il sito Musicologi

Il sito Musicologi si rinnova. A un ventennio dalla prima versione, il sito realizzato dagli allora studenti del corso di Musicologia (DAMS) di Gorizia (Università di Udine) conquista la sua quinta veste grafica e offre anche dei nuovi servizi, sempre più al passo con i tempi.

L’indirizzo è sempre www.musicologi.com, ma non sono poche le novità. Tra tutte, spicca la nuova sezione dedicata alla prenotazione dei posti agli eventi: innanzitutto quelli organizzati dall’Associazione Musicologi, che ha sede a Gemona e offre sempre proposte musicali di qualità e con uno sguardo a 360° che va dalla classica, al jazz, al rock e alla musica elettronica. Ma questo servizio è utilizzabile anche da altri piccoli organizzatori di spettacoli, che in questo periodo, a causa delle restrizioni legate alla pandemia, si trovano nella necessità di gestire le prenotazioni ai propri eventi: il servizio consente di farlo con una comoda interfaccia web accessibile anche da smartphone e tablet, e con una gestione automatizzata delle liste d’attesa.

Ma www.musicologi.com o “il sito Musicologi” come è da molti chiamato, è anche una preziosissima biblioteca online che testimonia la storia della musica in Friuli Venezia Giulia negli ultimi 20 anni: sono oltre 3000, infatti, gli articoli presenti sul sito, che gli associati hanno scritto negli anni recensendo le uscite discografiche, i concerti, pubblicizzando le manifestazioni musicali e proponendo degli editoriali con spunti di riflessione di attualità.

Il nuovo sito è stato realizzato da Prysma, società dalla lunga esperienza nel campo informatico, che proprio sull’onda di questa collaborazione sta lanciando insieme a Musicologi il servizio Associazioni In Cloud, al fine di fornire a tutto il mondo no-profit siti all’avanguardia, rispettosi delle raccomandazioni per l’accessibilità e semplici da configurare ed aggiornare.

Ancora una volta Musicologi si dimostra una realtà dinamica e al passo con i tempi: basti soltanto ricordare che nel 2003 ha realizzato il primo sito di e-commerce destinato esclusivamente ai CD “made in FVG”. Il servizio è stato poi chiuso viste le nuove abitudini di consumo dettate dallo streaming, ma chi è interessato ai dischi della regione potrà trovarli nell’Archivio del disco FVG (ovviamente, i riferimenti sono sull’apposita pagina del sito). Oltre a quanto già sopra raccontato, il settore su cui l’Associazione è più concentrata, al momento, è rappresentato dalle scuole di musica che gestisce a Udine, Gemona e Tarcento, le cui iscrizioni per l’anno scolastico 2021/22 sono state appena aperte.