Moia sempre scatenato, è 2° nella Coppa del Mondo di corsa in montagna

Un nuovo gran risultato per Tiziano Moia, autore di una stagione strepitosa.

Il venzonese è giunto secondo (su 210) nella Vertical Chiavenna-Lagunc, in provincia di Sondrio, lunga 3,2 km con un dislivello positvo di 1000 metri, appuntamento finale della Mountain Running World Cup, ovver la Coppa del Mondo di corsa in montagna, battuto solo dal fortissimo valdostano Henri Aymonod, che ha chiuso in 31’41”. “Ci ho provato anche stavolta, sono partito forte per tentare il colpaccio, ho tenuto un ritmo davvero buono fino ai 700 d+ quando il durissimo percorso mi ha presentato il conto – racconta Moia -. Nessun rimpianto comunque, ho fatto la mia gara e ce l’ho messa tutta. Ho centrato il personale di 32’18” e ho tirato fuori il massimo che potevo dalle gambe. Arrivare secondo qua in una gara leggendaria e col livello di atleti schierato in partenza è comunque una grandissima soddisfazione”.

“Quest’anno credo di aver fatto notevoli progressi e credo sia arrivato il momento di alzare ulteriormente l’asticella per puntare al vertice – aggiunge l’esponente della Gemonatletica -. Forse sarò troppo ambizioso, ma non posso arrendermi senza provarci”.

(nella foto di Marco Gulberti, Moia al traguardo)