Michael Galassi domina il “Trofeo Body Evidence” di skiroll

Sono la veronese Lucia Scardoni (Fiamme Gialle) e il carnico Michael Galassi (Ski team Body Evidence, nella foto) a vincere l’edizione 2017 del Trofeo Body Evidence, gara promozionale di skiroll (cronometro individuale in tecnica libera) andata in scena sabato scorso a Castello Roganzuolo (Treviso) per l’organizzazione di Body Evidence (palestre a Vittorio Veneto e Conegliano), in collaborazione con il comitato Amici di San Piero, Sinergy Med, Skirollo Rcs Kayak e Wall Tech Engineering.

Teatro di gara il collaudato circuito di 2,5 chilometri, nervoso e tecnico, da ripetere cinque volte. Lucia Scardoni, nella scorsa stagione campionessa italiana della 10 km in tecnica classica nello sci di fondo, ha completato i cinque giri del tracciato in 23’08”72, avendo la meglio per 34”95 su un’altra veronese, Deborah Roncari (Centro sportivo Carabinieri, detentrice del record a Castello Roganzuolo con il tempo di 22’32”73 stabilito lo scorso  anno). A completare il podio la moggese dello Ski team Body Evidence Viviana Druidi, terza a 1’33”29.

In campo maschile, al termine dei cinque giri il miglior riscontro cronometrico è stato quello di Michael Galassi, argento ai mondiali Juniores di biathlon nel 2010. Il portacolori dello Ski team Body Evidence ha fermato il cronometro sul tempo di 21’11”38, precedendo il bellunese Damiano Fontanive (Us Aldo Moro Paluzza, staccato di 1’08”24) e il trevigiano Denis Armellin (Ski team Body Evidence, a 1’13”41).

Il prossimo appuntamento con il Trofeo Body Evidence è fissato per il 22 ottobre a Mezzomonte (Pordenone): in programma la tradizionale prova a cronometro, in tecnica classica.