Marsilio (Pd): «Finalmente il centrodestra si occupa dei centri di raccolta inerti»

«Da inizio legislatura poniamo il tema del recupero e riutilizzo degli inerti, con la conseguente richiesta di aprire dei centri di raccolta in particolare nell’Alto Friuli, senza però aver mai avuto una risposta dalla giunta. Per questo non possiamo che accogliere con favore la mozione della maggioranza, seppur tardiva rispetto alle esigenze delle imprese, che riprende le nostre richieste».
Lo afferma il consigliere regionale Enzo Marsilio (Pd) a margine dell’approvazione presentata dai consiglieri della maggioranza di centrodestra volta ad “accelerare il processo diretto al recupero e riutilizzo degli inerti da costruzione e demolizione in armonia con gli indirizzi comunitari”.
«Da anni il riutilizzo degli scarti di lavorazione e dei rifiuti, nell’Alto Friuli è una chimera. I centri di recupero e trattamento degli inerti sono quasi tutti chiusi e le imprese edili del territorio hanno come unica soluzione quella di rivolgersi a strutture dell’hinterland udinese. Una situazione che per gli operatori della montagna ha costi insostenibili e che va risolta».

Oggi, continua, «i temi dell’economia circolare, di riutilizzo degli scarti di lavorazione e dei rifiuti sono maggiormente al centro dell’opinione pubblica, peccato che nelle aree montane del Fvg trovino difficile applicazione. Dopo tre anni di attesa oggi arriva un impegno delle giunta che speriamo trovi presto un seguito».