Marsilio: «Il trasferimento della dirigente Mecchia mette in discussione l’offerta scolastica in montagna»

«Il trasferimento della preside dell’Isis Solari Mecchia mette in discussione la stabilità dell’offerta scolastica, un’offerta che aveva reso il territorio montano attrattivo per il resto della regione».
Lo afferma il consigliere regionale Enzo Marsilio (Pd) commentando la notizia della decisione provvisoria dell’Ufficio scolastico regionale di trasferire la dirigente dell’istituto scolastico tolmezzino Manuela Mecchia.
«Ogni qualvolta si avvia un percorso virtuoso nella zona montana si verifica puntualmente qualche intoppo che guarda caso mette a rischio le prospettive per un’area svantaggiata. È necessario garantire continuità in un settore così strategico come la scuola, dove la dirigente, Manuela Mecchia, ha lavorato in questi anni dimostrando grande passione, competenza, e soprattutto attaccamento e conoscenza del territorio, avviando una serie di progetti strettamente correlati alle esigenze locali» sostiene Marsilio.
«Non si può continuare a gestire il territorio montano così come si gestisce il resto del Paese. Proprio per le condizioni generali di difficoltà è necessario dare stabilità e prospettiva, vero tema centrale per chi vive in montagna. La precarietà per chi vive queste aree è uno dei problemi maggiori – conclude l’esponente dem -. O si capisce che è fondamentale stabilizzare dei punti di riferimento che diventino capisaldi per la popolazione locale, oppure non ne usciremo».