Maltrattavano i bambini in un asilo della provincia di Udine, sospese due insegnanti

Personale della Squadra Mobile di Udine dallo scorso aprile ha svolto un’attività di polizia giudiziaria coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Udine nei confronti di due insegnanti di una scuola dell’infanzia della provincia udinese per il reato di maltrattamenti fisici e morali nei confronti dei minori frequentanti la struttura. L’attività è stata condotta attraverso l’utilizzo di riprese audio-video nonché con l’assunzione di testimonianze.

Le condotte rilevate consistevano nel rivolgersi ai minori urlando con irritazione e tenendo atteggiamenti manifestamente minacciosi; rivolgendo loro epiteti e parole offensive nonché in strattonamenti e percosse al capo dei bambini; in una circostanza un bambino veniva afferrato per un orecchio e strattonato per alcuni metri.
In alcune occasioni i bambini venivano sviliti, umiliati ed irrisi davanti agli altri bambini per come avevano svolto i compiti loro assegnati o per essersi sporcati urinandosi addosso. Venivano poi assunti atteggiamenti irritati nei confronti di alcuni bambini stranieri che probabilmente per difficoltà linguistica non comprendevano le disposizioni, contribuendo in tal modo a creare tra i bambini della classe un clima di mortificazione e umiliazione idoneo ad incidere negativamente sul loro sviluppo psicofisico.

Gli accertamenti hanno permesso di acclarare le responsabilità delle due insegnanti e consentivano al GIP, su richiesta del P.M. della Procura di Udine, di emettere nei loro confronti l’Ordinanza applicativa della misura della sospensione dall’insegnamento per otto mesi dall’esecuzione.

Commenta con Facebook