Majano, l’assessore Fvg Bini: «Snaidero esempio di innovazione verso il consumatore»

“La Snaidero di Majano è un esempio della capacità di innovare, perseguire nuovi obiettivi, individuare sempre nuovi mercati con produzioni che si adeguano alle attese dei consumatori. Per questo, accanto a realtà industriali con tali connotati la Regione deve esserci, così come è vicina alle piccole e medie imprese a sostegno di quel mondo imprenditoriale che è capace di affrontare le sfide del momento e non esita a investire per risollevarsi e rilanciare la propria presenza con un ruolo trainante”.

Lo ha affermato l’assessore alle Attività produttive del Friuli Venezia Giulia, Sergio Emidio Bini, intervenendo all’Open day che la Snaidero di Majano propone ogni anno alla clientela e a tutti i curiosi delle novità nell’arredo di cucina.

Quest’anno l’evento assume particolare significato perché dal mese di luglio l’azienda è guidata da un nuovo amministratore delegato, Massimo Manelli, scelto dal gruppo De Agostini che possiede la maggioranza azionaria di questa importante realtà industriale friulana per rilanciarla assieme alla Artur Bonnet, alla Rational e alla Eurocucina che fanno parte dello stesso gruppo. “La Regione – ha commentato Bini, che si anche soffermato tra gli allestimenti creati nello show room per presentare assieme alle cucine prodotti di pregio dell’agroalimentare e dell’alta cucina friulana – è sempre attenta alle vicende delle imprese che manifestano segnali di criticità. Ma dalla visita odierna alla Snaidero, una realtà che conta 380 dipendenti e dispone di 300 punti vendita in Italia e 200 all’estero, si può intuire – ha evidenziato l’assessore – che le cose stanno cambiando, che si sta seguendo la strada dell’innovazione non solo nel prodotto, che è già di qualità e sulla lavorazione del quale Snaidero ha appena operato nuovi investimenti, ma anche su immagine e comunicazione”.

Bini ha infine ricordato che il tessuto economico produttivo del Friuli Venezia Giulia si compone di una variegata quantità di imprese, prevalentemente piccole e medie, ribadendo che agli inizi del 2020 sarà varata la legge SviluppoImpresa che reca agevolazioni e interventi per il mondo imprenditoriale del Friuli Venezia Giulia, con l’obiettivo di consolidare la realtà economica regionale che ha saputo reagire alla crisi con l’innovazione e la qualità.

Snaidero è una realtà industriale storica per il tessuto economico-produttivo non solo della nostra Regione, tanto che nel 2019 chiuderà il fatturato consolidato con oltre 130 milioni di euro, in crescita rispetto ai 124 del 2018, realizzati per il 22 per cento in Italia e per il 78 per cento all’estero.

Commenta con Facebook