Le fotografie di Nicola Silverio nel “Lunari da Dalbide pal 2020” di Cercivento

“Il 2020 segna 40 anni di presenza del Circul Culturâl La Dalbide a Cercivento: 40 anni di vita nel paese non sono pochi, molte persone ci hanno lasciato, molti altri sono nati, e più di qualcuno è più giovane della  Dalbide. Abbiamo pensato allora di coinvolgere qualche giovane per farci raccontare la sua visione personale del nostro paesino”.
Nicola Silverio, che nel 2020 compie 30 anni, ha accettato la proposta della Dalbide e con la sua macchina fotografica, professione e passione che si fondono una con l’altra, ha girato il paese ed ha fermato il tempo. Il ventaglio dei suoi scatti resi ancora più veri dalla fotografia in bianco e nero svelano un’immagine del paese dei Cirubits molto singolare e particolare. Poesia e sentimento della fotografia abbinate alla piena sintonia di pensieri in poesia di vari autori di ieri e di oggi aprono dodici finestre sul paese adagiato alle pendici del Monte Tenchia: Çurçuvint in Blanc e Nêri cui vôi di Nicola Silverio e i sintiments da poesie.
Grazie anche alla bella veste grafica curata dalla Tipografia Cortolezzis di Paluzza, il Lunari invita ad attivare gli occhi del cuore affinché ogni ombra, ogni sasso, ogni stelo, ogni tutto racconti un particolare del paese.

Il Lunari da Dalbide pal 2020 sarà presente alla 28a edizione della Rassegna “Il Lunari fat in Cjargne e no dome”, che sarà inaugurata a Basagliapenta l’11 gennaio.


IN MARILENGHE

“Il 2020 al segne 40 agns di presince dal Circul Culturâl La Dalbide a Çurçuvint: 40 agns di vite tal paîs noi son pous, tant int nus à lassât, tancj aitis ai son vignûts al mont, e plui di cualchidun al è plui giovin da Dalbide.. Vin pensât alore di stagiâ cualchi giovin par fasi contâ la sô vision personâl dal nosti paisut”.
Nicola Silverio, che tal 2020 al finìs 30 agns al à acetade la propueste da Dalbide e cu la sô machine fotografiche, mistîr e passion che si insedin un denti di chel âti, al à girât pal paîs e al à fermât il timp.
Il mac dai siei scats rindûts inmò plui vêrs da fotografie in blanc e nêri a pandìn une inmagjine dal paîs dai Cirubits une vôre singolâr e particolâr.
La poesie e sintiment da fotografie e la plene sintunie di pinsîrs in poesia di diviers autôrs di îr e di voi  ai viergin dodis balcons sul paîs poât tal grim da Mont di Tencje: Çurçuvint in Blanc e Nêri cui vôi di Nicola Silverio e i sintiments da poesie.
Grassie encje a biele vieste grafiche curade da Tipografie Cortolezzis di Paluce il Lunari al invide a meti in vôre i vôi dal cûr e cussì ogni ombre, ogni clap, ogni frosc, ogni dut al contarà alc di chest paîs.
il Lunari da Dalbide pal 2020 al sarà presint a 28 e edision da Rassegne ‘Il Lunari fat in Cjargne e no dome’ che sarà screade a Visepente l’11 di genâr dal 2020.
Commenta con Facebook