L’assessore Fvg Rosolen chiede lo stop alle mascherine a scuola

“Esonerare gli studenti di ogni ordine e grado dall’uso dei dispositivi di protezione all’interno degli ambienti scolastici così come consentito, da tempo, in molti altri contesti sociali e di aggregazione”.

È questa la richiesta avanzata ai ministri all’Istruzione e alla Salute dall’assessore regionale all’Istruzione Alessia Rosolen, anche in considerazione del fatto che mancano ormai meno di due settimane dalla fine delle lezioni.

L’esponente dell’Esecutivo regionale ha evidenziato nella missiva inviata ai ministri che le ripercussioni negative sul piano psicologico che l’uso prolungato delle mascherine causa a bambini e ragazzi rappresentano una preoccupazione condivisa con le centinaia di famiglie che si sono rivolte all’Amministrazione regionale, in queste settimane, con richieste di intervento contro la decisione di prorogare fino al termine dell’anno scolastico l’obbligo dei Dispositivi di protezione individuale in classe.

Rosolen ha inoltre sottolineato che il nostro Paese resta l’unico in Europa ad avere ancora l’obbligo della mascherina in un contesto nel quale sono stati effettuati forti investimenti per assicurare più classi e la scuola in presenza e dove le misure di sicurezza sono garantite e sono tutt’oggi fatte osservare scrupolosamente da insegnanti e famiglie.