Ladri in fuga sul treno EuroNight, azionano il freno per scappare

Nella mattina dello scorso 2 aprile, la Polizia Ferroviaria di Udine ha rintracciato due persone, già note alle Forze dell’Ordine, a bordo del treno EuroNight 237 proveniente da oltre frontiera Tarvisio, che sul convoglio avevano messo a segno più di un furto.

Per sfuggire ai severi controlli della Polizia Ferroviaria e sottrarsi all’arresto, appena passato il confine, hanno azionato la frenatura di emergenza, scendendo dal convoglio nella zona di Beivars a Udine. A nulla è servita, tuttavia, tale tattica in quanto i due abitudinari a compiere i furti sui treni sono stati comunque presto rintracciati dal personale della Polfer.

La coppia di pregiudicati è stata fermata verso le 06:30, nella zona adiacente la ferrovia, con ancora addosso nascosta la refurtiva corrispondente a ben tre furti a bordo dell’EuroNight 237, commessi a durante la nottata ai danni di tre giovani viaggiatrici di nazionalità indonesiana.

A seguito della perquisizione i due risultavano in possesso di un Ipad, un Iphone e una notevole somma di denaro in valuta straniera, precisamente dollari americani e rupie indonesiane. Tutta la refurtiva veniva restituita alle legittime proprietarie, le quali dopo aver sporto denuncia alla Polfer di Venezia, ritornavano a Udine per recuperare i propri averi visibilmente sollevate e soddisfatte dall’operato della Polizia di Stato.

Durante la perquisizione, veniva anche rinvenuta un’apposita chiave adatta alla forzatura delle porte degli scompartimenti ferroviari, che veniva subito posta sotto sequestro penale.

Uno dei due soggetti, cittadini italiani ed entrambi dimoranti fuori regione, veniva inoltre denunciato per la violazione al divieto di ritorno nel comune di Udine, provvedimento richiesto anche il per il secondo soggetto

Commenta con Facebook