La storia del Carnevale a Gemona raccontata in un libro

S’intitola “Dut un Carnevâl” il nuovo libro del Circolo Filatelico Numismatico Gemonese, già disponibile presso l’ufficio IAT di via Bini e in vari esercizi commerciali di Gemona del Friuli, tra i quali le edicole. La magia del Carnevale come lo si viveva qui un tempo è stata finalmente racchiusa in una pubblicazione che racconta con dovizia di particolari le sfilate dei carri che si svolsero, in tre fasi distinte, dal 1925 al 1990.

“Si tratta della quarta iniziativa editoriale del Circolo – sottolinea il presidente Luciano Vale -, dopo quelle dedicate alla ex Banca Popolare di Gemona, alle nostre osterie e pubblici esercizi, al Castello e alle sue Belle Castellane. E come per il libro sul Castello di Gemona, a occuparsi dei testi è stato Carlo Alberto Sindici, mentre l’impaginazione è ancora una volta a cura di Lauro Pittini. A noi, che ci definiamo ‘collezionisti di memorie’, premeva mettere ordine anche nella gloriosa storia delle sfilate di Carnevale che nel secolo scorso si tenevano in città e che per la qualità, l’inventiva e la ricchezza dei carri richiamavano pubblico da tutta la regione e pure dalla Carinzia. Avevamo abbondanza di testimonianze scritte e fotografiche, di alta qualità, che necessitavano di essere collocate cronologicamente in modo tale da raccontare in maniera lineare la storia dei caroselli mascherati, a partire dalla stessa realizzazione dei carri, che iniziava già nel mese di dicembre e proseguiva in inverno sino al giorno del grande evento popolare che si svolgeva lungo le vie del centro cittadino”.

Il libro, di oltre 200 pagine, raccoglie ben 270 fotografie provenienti da archivi privati e viene completato da interviste ad alcuni fra i protagonisti degli anni Ottanta. Ci sarà anche una presentazione ufficiale, sabato 17 dicembre alle ore 17 nella sala consiliare di palazzo Botòn, alla presenza degli autori.