La rassegna per famiglie “Piccolipalchi” in scena a Tolmezzo, San Daniele e Colloredo

Il cartellone di Piccolipalchi, la rassegna dedicata alle famiglie dell’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia che quest’anno giunge all’edizione numero 14, prenderà il via sabato 9 novembre al Museo Etnografico di Udine con lo spettacolo La donna che cammina. L’intera rassegna 2019/2020 è stata presentata ufficialmente al pubblico e alla stampa nella sede della Fondazione Friuli di Udine. 

A fare gli onori di caa Giuseppe Morandini, presidente della Fondazione Friuliente che da molti anni sostiene la rassegna Piccolipalchi valorizzando l’attività artistica e teatrale del nostro territorio con una particolare attenzione per l’infanzia. Per l’ERT sono intervenuti il presidente Sergio Cuzzi, il direttore Renato Manzoni e le curatrici della rassegna Silvia Colle e Lucia Vinzi. Piccolipalchi è organizzata con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e grazie alla collaborazione e al contributo dei Comuni aderenti e delle associazioni locali quali il CIT – Centro Iniziative Teatrali di Latisana, la Comunità collinare del Friuli, il Centro culturale L’Ottagono di Codroipo e, per il primo spettacolo in cartellone, i Civici Musei di Udine. 

Il cartellone 2019/2020 si compone di 21 appuntamenti. Come detto, la rassegna inizierà da Udine e toccherà le piazze di Codroipo, Colloredo di Monte Albano, Latisana, Monfalcone, Muggia (la new entry di questa stagione), San Daniele del Friuli, San Vito al Tagliamento e Tolmezzo.
Anche quest’anno, quindi, elemento cardine dell’offerta, assieme alla qualità certificata dall’ERT, è la capillarità che, grazie anche all’approdo per la prima volta nella provincia di Trieste, offre la possibilità alle famiglie di tutto il territorio regionale di accedere agli spettacoli della rassegna. Come accade nella prosa per adulti, l’ERT ha voluto proporre un cartellone multidisciplinare dove, oltre alla prosa, viene riservato uno spazio importante a danza e musica. 

Entrando nel dettaglio del cartellone, sarà proprio la danza ad aprire ufficialmente la stagione 2019/2020. Grazie alla collaborazione con la Compagnia Arearea, nella città di Udine graviterà l’offerta dedicata alla danza che prende il nome di Paesaggi. L’apertura, come detto, è programmata per sabato 9 novembre al Museo Etnografico – grazie alla collaborazione con i Civici Musei di Udine – con La donna che cammina de La Baracca – Testoni Ragazzi di Bologna, uno spettacolo che coniuga danza e arte figurativa. Due le repliche previste, una alle 15.30 e una alle 16.30. La rassegna Paesaggi proseguirà presso Lo Studio in via Fabio di Maniago, sede della Compagnia Arearea, con altri quattro appuntamenti: domenica 17 novembre con Morfeo della compagnia udinese, domenica 24 novembre con La prima volta che ho fatto bù (Onda Teatro / Zerogrammi di Torino), domenica 15 dicembre con Neverland (Versiliadanza/Elsinor Teatro Stabile di Innovazione di Firenze) e, infine, domenica 19 gennaio con Il Cenacolo, prodotto e interpretato da Arearea. La rassegna dedicata all’arte coreutica offre spettacoli per bambini a partire dai 3 anni. 

La rassegna dedicata alla Musica sarà itinerante e toccherà le piazze di Colloredo di Monte Albano (grazie alla collaborazione con la Comunità Collinare del Friuli), San Daniele del Friuli e San Vito al Tagliamento. Tre pomeriggi con veri e proprio concerti per i più piccoli. Il primo, domenica 26 gennaio nella cornice del Castello di Colloredo, sarà un omaggio alla musica jazz di Duke Ellington: Music is my mistress Small Ensemble. Domenica 16 febbraio all’Auditorium Alla Fratta di San Daniele toccherà al Centro Spettacolo Network di Cuneo con Concert Jouet, un concerto comico che strizza l’occhio anche alla clownerie. La prestigiosa Orchestra da Camera Ferruccio Busoni di Trieste salirà sul palco dell’Antico Teatro Arrigoni di San Vito al Tagliamento domenica 16 febbraio con Eine Kleine Kinemusik, la musica da film pensata per bambini a partire dai 6 anni.  

Oltre alle tre rassegne a tema, Piccolipalchi mantiene anche la sua vocazione territoriale con alcuni teatri del Circuito ERT che ospiteranno due o più spettacoli di prestigiose e premiate compagnie nazionali e regionali. Il Teatro Comunale di Monfalcone aprirà il sipario sui suoi Piccolipalchi domenica 8 dicembre con Belle Bestie, viaggio semi-serio tra piccoli animali, uno spettacolo di Giovanna Pezzetta, Leo Virgili e Stefano Gion Fattori che si avvale dei testi di Chiara Carminati, mentre sabato 11 gennaio andrà in scena una doppia replica di Pam Pam, il concerto vocale per piccolissimi del Quarteto Gordon programmato anche all’Ottagono di Codroipo. Il Teatro Luigi Candoni di Tolmezzo, invece, inizierà l’attività di Piccolipalchi domenica 15 dicembre con Casca il mondo casca la terra di Oltreilponte Teatro (Torino), uno spettacolo di teatro di narrazione con canzoni dal vivo che verranno eseguite assieme al pubblico, mentre domenica 19 gennaio toccherà al Teatro Città Murata di Como con Pinochhio Pinochio, un’originale rilettura del capolavoro di Collodi.
L’ultimo dei tre spettacoli in programma al Candoni avrà per protagonisti i ferraresi Teatro Perdavvero/Accadema Perduta Romagna Teatri con
Enrichetta dal ciuffo, tratto dalla fiaba di Charles Perrault. Il Teatro Odeon di Latisana ospiterà due appuntamenti: il primo, sabato 18 gennaio, è con Pinochhio Pinochio, mentre il secondo, sabato 15 gennaio è con Concert Jouet. Infine, il nuovo ingresso nella famiglia Piccolipalchi, quello del Teatro Verdi di Muggia. Nella cittadina rivierasca andranno in scena domenica 29 dicembre Zuppa di Sasso dell’Accademia Perduta Romagna Teatri di Ravenna, uno spettacolo di teatro d’attore e narrazione in cui gli oggetti di scena prendono vita, e sabato 25 gennaio Haná e Momò dei leccesi Principio Attivo Teatro, ispirato dall’opera Favola d’amore di Hermann Hesse, un lavoro che parla del valore dell’incontro e dello scambio. 

Tutto il programma di Piccolipalchi è consultabile al sito www.ertfvg.it nella sezione dedicata dove è possibile trovare anche le informazioni su prezzi e orari di inizio degli spettacoli. Per ulteriori informazioni contattare lo 0432.224211 o scrivere a info@ertfvg.it

Commenta con Facebook