La DP66 Giant SMP al gran completo alla seconda tappa del Master Cross

­In una stagione in cui il calendario internazionale e nazionale costringono le squadre più ambiziose a dividersi su più fronti, domenica la DP66 Giant SMP oi Forgaria si schiererà al gran completo al via del 4° Ciclocross di San Martino, gara nazionale valida come secondo atto del Master Cross Selle SMP.

Una gara che si preannuncia selettiva e alla quale parteciperanno quasi tutti i migliori specialisti d’Italia; e in cui il team friulano potrà schierare anche i cinque azzurri che, dopo l’Europeo, hanno goduto di un fine settimana di riposo.

«La prova emiliana apre la seconda parte della stagione», spiega Maurizio Tabotta, direttore sportivo della DP66 Giant SMP. «Nel weekend della rassegna continentale abbiamo tenuto a riposo i giovani e gli atleti non convocati in nazionale, mentre la settimana successiva hanno tirato il fiato gli atleti reduci da Namur: Carlotta Borello, Alice Papo, Tommaso Bergagna, Tommaso Cafueri e Stefano Viezzi».

A eccezione dell’esordiente Filippo Simonitto e di Vittorio Carrer, domenica tutti tornano in pista, per un appuntamento promosso da uno dei partner tecnici del sodalizio di patron Michele Bevilacqua.

«Un motivo in più per fare bene, anche perché lo junior Tommaso Cafueri veste la maglia di leader del circuito dopo il successo ottenuto davanti al compagno di squadra Stefano Viezzi il 29 ottobre scorso all’Increa Stadium di Brugherio (nella foto di Lisa Paletti, l’arrivo). Ci teniamo a onorare il Master Cross Selle SMP fino alla finale di San Francesco al Campo del 28 dicembre, anche perché è un segno di riconoscenza nei confronti di chi ci sostiene durante la stagione».

Stagione che per la DP66 Giant SMP è iniziata prestissimo e che ha già visto i portacolori del team gareggiare non solo in tante regioni d’Italia, ma anche all’estero: in Repubblica Ceca per la Toi Toi Cup e la prima prova europea di Coppa del Mondo, in Spagna (per gli atleti convocati allo stage azzurro) e, ovviamente, in Belgio.

«Le gare sono iniziate a fine settembre, ma già a inizio agosto, a Monte Prat, avevamo definito tutto o quasi: non solo gli atleti, ma soprattutto lo staff, chiamato a uno sforzo enorme per assecondare le esigenze dei corridori. Insomma, in DP66 ci sono due team: quello degli atleti e quello che permette agli atleti di correre».

Un gruppo, quello a supporto degli atleti, più numeroso rispetto alla passata stagione, come conferma Tabotta.

«La società ha potenziato lo staff. Un nuovo preparatore atletico, il 24enne Mattia Pezzarini, due nuovi giovani meccanici, chiamati ad affiancare Andrea Stucchi, Federica Melchior e Mauro Bandiziol, oltre allo zoccolo duro: il sottoscritto, Achille Santin, Luca Cafueri, Gilberto Canciani, il presidente Michele Bevilacqua, Luisa Pontoni, Lisa Sclisizzi, che si occupa dei social, senza dimenticare Manuel Casasola, chiamato al duplice compito di atleta e angelo custode dei compagni più giovani. E abbiamo anche la fortuna di avere atleti intelligenti e famiglie sane che ci dimostrano la loro vicinanza, permettendoci di seguire i nostri ragazzi su più fronti».

Il programma gare di Castello di Serravalle verrà aperto dai Master alle 9:00, seguiti dagli Esordienti classe 2009 (10:10), dalla gara giovanile riservata alle ragazze Esordienti e Allieve (10:55), da quella degli Allievi (11:40). Nel pomeriggio spazio alle categorie internazionali: alle 12:50 scatteranno gli juniores, alle 13:45 le Donne Elite, Under 23 e Junior e, infine, gli Open maschili alle 14:45.

(nella foto Tommaso Bergagna)