La Comunità Collinare del Friuli diventa ente di riferimento nella valorizzazione del territorio

Approvate dai sindaci dei quindici comuni consorziati le linee di indirizzo per lo sviluppo turistico e della comunicazione: la Comunità Collinare del Friuli diventa ufficialmente l’ente di riferimento nella valorizzazione e promozione del territorio e in quanto tale collaborerà con PromoTurismo Fvg predisponendo iniziative ad hoc. Così il presidente del Cda del consorzio, Paolo De Simon: “Vogliamo far conoscere maggiormente le eccellenze culturali, gastronomiche e naturalistiche di cui le nostre zone sono ricche, valorizzando peraltro talune tematiche specifiche e penso ad esempio ai cammini, ma anche al cicloturismo, ambito in espansione. Già nel 2012, con il progetto “I like Bike” avevamo mappato 16 percorsi nel territorio della Collinare, realizzando opportune mappe cartacee. Ora, data l’evoluzione delle tecnologie e con il progetto “Merlin”, stiamo trasferendo il tracciato di detti percorsi su una applicazione web e mobile. Le associazioni del territorio stanno peraltro cogliendo le potenzialità del settore. E’ importante che i percorsi ciclabili e le attività siano inseriti in un’offerta complessiva uniforme e dettagliata, senz’altro assai più appetibile per il cicloturista. C’è molto da fare ed è ovvio che andranno ridefinite le stesse strategie di comunicazione, implementando lo stesso archivio fotografico con immagini evocative di tutto il territorio”. “Lo sviluppo turistico della zona – sottolinea ancora il presidente De Simon – è oggi più che mai una delle priorità della Comunità Collinare. Da qui anche la decisione dei sindaci, unanimemente apprezzata, di sostenere le attività ricettive in crisi per l’emergenza da Covid-19, destinando ad esse dei contributi a fondo perduto. Le relative domande stanno arrivando in sede”. 

Commenta con Facebook