Karate, 8 medaglie per i giovani atleti di Artegna e Tarcento

Raccoglie ancora successi la Libertas M.Nakayama Shotokan Karate-do, che domenica 10 novembre ha partecipato con successo al 25° Trofeo Alpe Adria di Pradamano.

Su dodici giovani atleti provenienti dalle palestre di Artegna e Tarcento, ben otto sono saliti sul podio.

Per la specialità kata, cioè le forme, conquistano la medaglia d’oro Matteo Burello e Ascanio Lepore.

In piazza d’onore finiscono invece Paolo Patat e Luca Zanussi, in buona compagnia con Giovanni Madussi, sempre argento ma nella specialità kumite, cioè il combattimento.

Lorenzo ZanussiLorenzo Beltrame e Luca Ronco mettono infine al collo la medaglia di bronzo; i primi due nel kata, l’ultimo nel kumite.

Ottimo l’esordio delle new entry Sara LivaNoemi De LeoRayan Ait Azzi e Matilde Revelant. Tutti, dopo solo un mese di corso, si sono ben destreggiati sul percorso tecnico quanto sulla prova del palloncino. Per prendere sicurezza nei kata ci vorrà un po’ più di allenamento, benché Sara Liva sia riuscita comunque a strappare un ottimo 4° posto.

La scelta comune di tecnici e genitori di un così precoce esordio in gara per i ragazzi ha avuto un esito decisamente positivo. I mini karateka si sono confrontati con i loro parietà ed hanno avuto l’opportunità di vivere un’esperienza individuale, “staccati” dai genitori.

«Il sorriso naturale di due delle nuove ragazzine sta a significare che stiamo lavorando bene per la formazione dei nostri futuri atleti – ha commentato il tecnico Fulvio Vidoni –. È tutto stato possibile grazie all’aiuto del tecnico federale e del nuovo istruttore Giorgio, che sabato 16 avrà l’esame per il conseguimento di grado».

Commenta con Facebook