Incendio sul Carso, non ci sono ancora le condizioni per riaprire l’autostrada

Al momento non ci sono le condizioni per la riapertura dell’autostrada A4 nel tratto interessato dall’incendio nel Carso. La circolazione dei mezzi potrà riprendere solo quando verrà garantita completamente la sicurezza degli utenti della strada e del personale di Autovie Venete. La situazione viene monitorata costantemente dai tecnici della Società in coordinamento con la prefettura di Gorizia, la Regione Fvg, la Protezione Civile, la Polizia stradale, i Vigili del fuoco e tutti gli enti coinvolti nella gestione della viabilità esterna all’autostrada.

Nel corso della serata di ieri la Concessionaria autostradale ha messo in atto una doppia azione. La prima è stata quella di istituire l’uscita obbligatoria alla barriera di Villesse per chi proviene da Venezia ed è diretto verso Trieste. Chiuso quindi il tratto dal bivio A4/A34 alla barriera del Lisert e lo stesso allacciamento in direzione Trieste. In sostanza, si è deciso di utilizzare il bypass della A34 per sgravare il casello di Redipuglia. La seconda azione è conseguente a quella messa in atto nel corso del pomeriggio di ieri, quando è stato deciso di stoccare 600 mezzi pesanti in autostrada tra Sistiana e Trieste Lisert, in un’area lontana comunque dalla zona interessata dall’incendio, per evitare che gli stessi autoarticolati potessero congestionare ulteriormente la viabilità esterna. Considerata la diminuzione in serata dei flussi, grazie al prezioso supporto della Polizia stradale i mezzi pesanti sono stati fatti uscire in sicurezza dall’autostrada e scortati lungo la viabilità ordinaria.

Resta chiusa l’autostrada tra Sistiana e Redipuglia per chi proviene da Trieste ed è diretto a Venezia con uscita obbligatoria a Sistiana.