I numeri 2021 del Cnsas Fvg, 500 le persone soccorse in montagna

Sebbene rispetto al 2020, quello del boom di frequentazioni della montagna seguito al primo lockdown per Covid 19, si rilevi una lieve flessione numerica, nel 2021 è rimasto ancora molto alto il numero di missioni effettuate: sono state 437 contro le 453 dell’anno precedente.

E’ quanto emerge dal report diffuso oggi dal Cnsas Fvg.

Nel 2019 – ultimo anno pre-Covid – il numero massimo era di 316 missioni, comunque elevato, considerato che prima del 2014 si rimaneva sotto i duecento interventi.
Quanto al numero delle persone soccorse, il dato resta sostanzialmente stabile: 496 nel 2021 rispetto alle 507 del 2020.
Lo scorso anno, rispetto al precedente, c’è stato però un ulteriore aumento di missioni eseguite con l’elicottero – si è passati a 191 dalle 176 del 2020 – che includono sia quelle effettuate tramite elisoccorso sanitario regionale, sia con l’elicottero della Protezione Civile.
Le missioni in elicottero sono più che raddoppiate in dieci anni.
Sul piano dell’incidenza delle attività prevalenti e dei principali richiedenti aiuto, la fetta degli escursionisti rimane sempre la più grande, con il 57%, alpinismo e scialpinismo seguono con rispettivamente 9% e 8% e si conferma la tendenza dell’aumento di interventi in discipline come il torrentismo (1%), la mountain bike(3%) e il volo libero (deltaplano e parapendio 5%).