In tanti a Tarvisio per l’arrivo della Torcia di Eyof 2023

Venerdì 30 dicembre la fiamma, iconico simbolo di pace e dei valori sportivi della XVI Edizione Sport invernali, su neve e ghiaccio, di EYOF2023 FVG, ha raggiunto Tarvisio. In una piazza Unità d’Italia affollata di gente, tra numerosi turisti e ospiti, che hanno deciso di trascorrere le vacanze presso il capoluogo della Valcanale, semplici cittadini e le delegazioni degli sci club locali, si è tenuta la cerimonia di accensione del braciere a cui hanno partecipato le istituzioni regionali e locali.

Il presidente di EYOF2023, Maurizio Dunnhofer, nel ringraziare gli ospiti e, soprattutto, i tanti giovani atleti del territorio presenti, ha ricordato il ruolo importante di Tarvisio nell’ambito dell’evento. “In questa località – ha affermato Dunnhofer -, si svolgeranno tutte le gare dello sci alpino con l’arrivo di centinaia di giovani atleti provenienti da 47 Paesi. Al parterre della pista Artico Di Prampero del Monte Lussari stiamo allestendo il Villaggio e le tribune mentre, all’Arena Gabriella Paruzzi, siamo impegnati con gli ultimi preparativi per preparare al meglio il tracciato che ospiterà le competizioni dello sci di fondo della combinata nordica.”

Il sindaco Renzo Zanette ha voluto ringraziare il comitato organizzatore di EYOF2023 per aver inserito tra i 3 tre cluster principali Tarvisio. “Dopo le Universiadi invernali 2003, ritorna, nel nostro comprensorio, un evento sportivo internazionale dai grandi numeri – ha sottolineato il primo cittadino – e questo ci rende particolarmente orgogliosi. Sono sicuro che ci sarà una partecipazione entusiasta e collettiva come questa sera per l’arrivo della Torcia”.

Il sindaco di Pontebba Ivan Buzzi, ha ricordato l’importanza di poter ospitare EYOF2023 non in una sola località ma in più sedi. “Grazie alla formula allargata e transfrontaliera, voluta dalla Regione, daremo un’immagine complessiva di tutto il nostro territorio, promuovendo le peculiarità e coinvolgendo tutte le comunità – le sue parole -. Al PalaVuerich, lo stadio del ghiaccio di Pontebba, che si presenterà con un nuovo impianto geotermico che contribuirà al risparmio energetico, si svolgeranno le competizioni del pattinaggio di figura e dello short track. Un prologo lo si potrà vedere già giovedì 5 gennaio con l’International Ice Show”.

Iacopo Mestroni, responsabile della direzione operativa di PromoturismoFVG, ha affermato che “in tutte le sedi regionali di gara, lo staff tecnico operativo lavorerà in stretta sinergia con la macchina organizzativa dei giochi olimpici giovanili. Questo evento è un ottimo volano per il turismo delle nostre montagne e per l’intero territorio del Friuli Venezia Giulia e, anche in questa occasione, dobbiamo farci trovare pronti”.

Sulla stessa linea è stato il vicepresidente del Consiglio regionale, Stefano Mazzolini, che ha ricordato l’importanza di poter ospitare un evento così grande con la formula itinerante. “E’ la prima volta che il Festival Olimpico della Gioventù Europea si presenta con questo format – ha continuato Mazzolini – e come Regione, siamo orgogliosi di poterlo fare. L’obiettivo è continuare ad investire sull’impiantistica per il futuro delle nostre località turistiche montane, sfruttando i grandi eventi sportivi, come EYOF2023, per la promozione dell’intero Friuli Venezia Giulia”.

L’assessore regionale all’istruzione Alessia Rosolen, ha ricordato il forte legame tra sport, cultura e giovani: “EYOF2023 rappresenta la perfetta sintesi su cui lavorare per lanciare dei messaggi legati alla sana e corretta educazione dei nostri figli, che possono crescere e imparare, studiando e facendo sport per un arricchimento personale di esperienze e maggiore socialità. Insieme al comitato organizzatore e all’ufficio scolastico regionale, abbiamo pianificato alcune iniziative, in occasione di questi giochi sportivi europei invernali, dedicate agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado di vari istituti comprensivi regionali, che prevedono seminari in classe per parlare dei valori positivi dello sport, la possibilità di assistere ad alcune gare per tifare e ammirare le performance dei giovani atleti impegnati, partecipare al viaggio della fiaccola. Per gli alunni delle scuole di primo grado di tutta la regione – ha concluso Rosolen – ci sarà l’opportunità di partecipare al concorso di disegno sportivo dal titolo ‘Gli Sport delle Neve e del Ghiaccio’”.

A EYOF2023 FVG, l’evento multi sport dedicato ai giovani dai 14 ai 18 anni, sono attesi 2.300 partecipanti, di cui 1300 atleti, che gareggeranno nelle 109 competizioni sportive in calendario (21-28 gennaio).

La Torcia, metafora dei valori olimpici e simbolo di quella capacità di riunire, nel nome dello sport, persone di differenti Nazioni, culture, lingue e tradizioni, continuerà il suo viaggio verso Trieste, all’inizio di gennaio, a bordo del truck “Io Sono Friuli Venezia Giulia” in compagnia della Mascotte Kugy.