In partenza i Laboratori di Robotica per gli alunni delle tre scuole primarie dell’IC di Fagagna

Si amplia l’offerta formativa dell’Istituto Comprensivo di Fagagna, sempre più impegnato sul fronte dell’integrazione delle nuove tecnologie nella didattica con gli studenti: partiranno giovedì 24 gennaio e martedì 29 gennaio due corsi pomeridiani di Robotica destinati agli alunni delle classi terze, quarte e quinte di tutte le Scuole Primarie dell’Istituto (Fagagna, Ciconicco e San Vito).

I corsi avranno durata di 30 ore e sono finanziati con il Programma Operativo Nazionale (PON) “Cittadinanza e creatività digitale” del MIUR-Fondi Strutturali Europei, si terranno il martedì e il giovedì pomeriggio in Atelier Creativo e coinvolgeranno una cinquantina di bambini per due ore alla settimana, da gennaio a maggio. La Dirigente e il personale della scuola sono rimasti piacevolmente colpiti dal consistente numero di adesioni all’iniziativa, che ha costretto gli organizzatori ad operare una selezione numerica e a prevedere ulteriori edizioni a favore dei bambini esclusi.

Con i medesimi fondi è già prevista la realizzazione di un “campus” estivo a giugno, rivolto ai ragazzi delle prime e seconde della scuola secondaria di primo grado, non impegnati negli esami. Nell’anno scolastico 2019-20 saranno organizzate ulteriori edizioni dei laboratori, visto il grande interesse suscitato.

La proposta di attività di Coding e Robotica Educativa è tuttavia già sistematica. Riconoscendo la necessità di far diventare i bambini e i ragazzi non solo fruitori di tecnologia ma anche protagonisti, lo scorso aprile si è infatti inaugurato l’Atelier Creativo di Coding e Robotica, uno spazio in cui gli alunni possono avere un primo impatto con i concetti che stanno alla base della robotica e della programmazione. Diversi i materiali a disposizione: dalle BeeBot, robot a forma di ape, con le quali i più piccoli imparano a programmare percorsi e incontrano i primi concetti base, alle schede Arduino e ai materiali della Lego che conducono gradualmente ad esplorare queste nuove tecnologie in un contesto ludico e motivante. I programmi Scratch e Scratchjr, studiati dal MIT di Boston introducono al pensiero computazionale, che allena la capacità di risolvere un problema complesso attraverso opportuni passaggi e avvia alle logiche della programmazione.

Tutti gli ordini di scuola e i plessi sono inclusi in questa innovativa proposta didattica. Gli alunni della Scuola Primaria “D. Savio” di Fagagna e quelli della Scuola Secondaria di Primo grado “Divisione Julia” accedono settimanalmente all’Atelier, che si trova nelle pertinenze dei due plessi. Per le altre scuole Primarie, Ciconicco e San Vito di Fagagna sono state programmate alcune ore di attività, condotte da un’insegnante esperta, direttamente nelle classi, con la possibilità di accedere all’Atelier almeno una volta all’anno. Le Scuole dell’Infanzia hanno una propria dotazione di materiali (Beebot) e lavorano autonomamente, anche grazie alla formazione per i docenti realizzata dall’Istituto nella scorsa primavera, anche con il supporto esterno dei formatori dell’Istituto “Bearzi” di Udine.

L’Istituto Comprensivo di Fagagna vuole rendere sempre più qualificata la sua proposta e rendere i bambini ed i ragazzi soggetti sempre più attivi nella costruzione di competenze spendibili in un proprio percorso formativo aggiornato e orientato anche a future possibilità nella scelta dell’ambito di studio e nell’occupazione. Inoltre, è di questi giorni la notizia dell’approvazione della candidatura dell’Istituto al bando ministeriale per la realizzazione di “Ambienti di apprendimento innovativi”: con i fondi ottenuti verrà realizzato, nell’aula magna recentemente riqualificata, uno spazio destinato all’inclusione, attrezzato con arredi innovativi e moderne strumentazione tecnologiche a supporto dei ragazzi con difficoltà.

 

Commenta con Facebook