Impianti sciistici Fvg, oltre 12.500 i primi ingressi nel weekend appena concluso

La stagione invernale del Friuli Venezia Giulia entra a regime: sabato nei sei poli invernali sono stati 4.300 i primi ingressi registrati e si sono contati 53mila passaggi, a cui si aggiungono gli 8.300 primi ingressi della giornata di ieri, che ha chiuso attorno a 85-87mila passaggi. Nel primo weekend di apertura dei comprensori sciistici Fvg – in cui la stagione è partita lo scorso 8 dicembre con l’apertura agli sciatori del solo polo di Sella Nevea – sono stati dunque oltre 12.500 i primi ingressi contati da PromoTurismoFVG, che per queste prime giornate nei poli di Forni di Sopra/Sauris, Sappada, Tarvisio e Ravascletto/Zoncolan ha applicato uno sconto del 30% sul prezzo di bassa stagione, mentre a Sella Nevea e Piancavallo nel weekend sono entrate in vigore le tariffe ordinarie. Da oggi prende il via il periodo di alta stagione con il cambio delle tariffe che vede lo skipass giornaliero a 39,50 euro valido in tutti i comprensori e per i prossimi giorni le aperture degli impianti rimarranno tendenzialmente invariate rispetto a oggi, con le seguenti modifiche e previsioni.

Forni di Sopra: dal 23 dicembre aprirà tutto il Varmost (dunque anche le piste chiuse a oggi, Varmost1 in particolare) e il Fantasy Park, mentre per il Davost, oltre a quanto già aperto, occorre attendere l’evoluzione meteo.

Sauris: dal 23 aprirà a Sauris di Sopra lo skilift e la pista Richelan, oltre al Campo Scuola già operativo; dal 24 aprirà lo skilift a Sauris di Sotto e il relativo Campo Scuola.

Piancavallo: dal 23 apriranno la seggiovia Sauc/Budoia e la pista Sauc2.

Sappada: appena possibile saranno aperti Nevelandia e il secondo skilift in zona campetti; rimane invece ancora chiuso il versante dell’impianto 2000.

Sella Nevea: da oggi tutto aperto; da lunedì a venerdì rimarrà chiuso il tappeto, mentre martedì 20 sarà la prima giornata dedicata allo scialpinismo.

A Tarvisio non ci sono variazioni significative, hanno aperto le seggiovie Prasnig, Hutte, Florianca e Nuova Priesnig, così da garantire la fruibilità della parte alta del demanio sciabile, le seggiovie Tripla e Tschopfen, i tappeti Campo Scuola, 1 e 2 e si può sciare, oltre che sulla parte alta della Di Prampero, anche su Pista Foresta, Malga e Florianca. Da ieri sono aperti il parco giochi, il bob su rotaia, l’anello di fondo dell’Arena Paruzzi e il circuito di fondo della Val Saisera. La telecabina del Lussari ha riaperto per i pedoni e gli sciatori, che hanno a disposizione la pista Di Prampero alta, sino alla stazione intermedia, l’apertura della parte bassa dipende dalle condizioni meteo.

Zoncolan: da ieri è aperta la pista “2”, in settimana sarà operativa anche la “1”, da mercoledì la Cima Tamai, con l’obiettivo di aprire per Natale il rientro a Ravascletto.

Pradibosco: ieri è iniziato l’innevamento artificiale con l’intenzione e l’obiettivo di entrare a regime per le festività.

Il prossimo aggiornamento è in programma giovedì pomeriggio, in vista dell’inizio delle vacanze di Natale.