Il sole dopo la neve, la bellezza delle montagne friulane

Un metro di neve fresca al Rifugio Gilberti di Sella Nevea, così come a Tarvisio e sullo Zoncolan. Scenario spettacolare questa mattina in alto Friuli dopo l’abbondante nevicata che ha interessato la nostra regione dal pomeriggio di ieri. Dai dieci ai 30 centimetri si sono depositati anche sui paesi del fondovalle. Per tutta la notte hanno operato i mezzi spazzaneve e spargisale per garantire la percorribilità delle principali arterie. Qualche problema in Val Raccolana dove i mezzi comunali hanno avuto diverse difficoltà a liberare le strade causa automobili lasciate parcheggiate in punti delicati, come ha messo in luce il sindaco Fabrizio Fuccaro (nella foto).

Risolte le criticità di ieri lungo la strada regionale 355 tra Sappada e Forni Avoltri, dove grazie ai Carabinieri della stazione di Forni Avoltri, sono stati soccorsi gli automobilisti bloccati sotto la neve.

Diversi gli interventi anche dei Vigili del Fuoco, soprattutto per la rimozione di alberi e ramaglie caduti sulle sedi stradali, dal Tarvisiano alla Val Resia, alla Conca Tolmezzina, all’Alta Carnia. A Majano, nella frazione di San Tommaso, c’erano alberi pericolanti sulla strada e, in via Marconi, in corrispondenza di un cantiere, è stata divelta una rete. A Gemona, in via Taboga e a Colloredo di Monte Albano, in via Ols, sono stati messi in sicurezza alcuni pali.

Moltissimi gli sciatori che hanno colto l’occasione stamattina per raggiungere i poli invernali di Promoturismo Fvg.