Il sito dell’ARLeF si rinnova per raggiungere anche i più giovani

“In quanto braccio operativo della Regione per le politiche linguistiche del friulano la ARLeF- Agenzia regionale per la lingua friulana deve avere un sito facilmente consultabile e accessibile da parte dei cittadini: il lavoro di riorganizzazione dei contenuti, fruibili adesso anche da qualsiasi smartphone, è ottimo”.

Lo ha sottolineato l’assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti nel corso della presentazione del rinnovato sito internet della ARLeF in versione trilingue friulano, italiano e inglese, impostato in tecnologia “responsive” per facilitare la navigazione da ogni tipo di dispositivo e con un’opzione di ricerca interna molto più veloce.

L’area “Strumenti linguistici” permette di consultare online il Grande Dizionario Bilingue italiano-friulano (più di 70.000 lemmi nella parte dall’italiano, riferiti a 68.000 lemmi friulani), dà veloce accesso al Correttore Ortografico Friulano e al WordPress in friulano e illustra, anche tramite dei videotutorial, l’uso della Tastiera friulana semplice. La sezione “Multimedia” è ricca di video e audio, libri e audiolibri per bambini, mentre la sezione “Materiali” propone un’ampia scelta di testi per la scuola, l’infanzia e la sociolinguistica. L’area “Progetti” racconta invece la grande ed intensa attività svolta in ambito linguistico e culturale dall’Agenzia. Ognuno è dettagliato da una descrizione dell’attività e da una ricca gallery fotografica.

“ARLeF per sua missione istituzionale deve diffondere il più possibile ovunque lingua e cultura friulana sia nel territorio del Friuli Venezia Giulia in cui è presente la minoranza friulana sia fuori dai confini regionali: l’obiettivo a cui aspiriamo è che il socio del Fogolâr di Sidney consulti spesso il sito per informarsi sulle notizie istituzionali e magari anche per guardare assieme ai figli una puntata della trasmissione Maman o del cartone animato in friulano”, ha spiegato Roberti.

 

Un anno di lavoro da parte dell’Agenzia, in collaborazione con la web agency udinese Ensoul per la parte tecnica e un investimento di 15mila euro, che l’assessore ha definito come “esempio virtuoso di impiego di risorse pubbliche”, hanno reso il sito più leggibile, più accessibile e più trasparente, oltre che aggiornato (WordPress è nella recente versione 5.0).

“Ora abbiamo uno strumento più efficace per promuovere le nostre attività, soprattutto tra i giovani, e per offrire concretamente un servizio ai cittadini, come ad esempio la possibilità di consultare in tempo reale il Grande Dizionario o fruire dei servizi di toponomastica, di consulenza linguistica e i servizi di traduzione che l’Agenzia offre a cittadini, enti locali, associazioni e imprese”, ha sottolineato il presidente di ARLeF Eros Cisilino che assieme al direttore William Cisilino e all’ad di Ensoul Fulvio Romanin ha mostrato nel dettaglio tutte le potenzialità del sito che dalla sua apertura a oggi ha prodotto ben 10mila pagine.

Commenta con Facebook