Il mercato del lunedì di Tolmezzo ritorna nel centro storico

Da lunedì 25 maggio il mercato settimanale di Tolmezzo ritorna nel centro storico.

In piazza Centa sempre valide le precedenti disposizioni per il mercato contadino: accessi limitati, varchi di entrata e uscita, utilizzo di mascherine e gel sanificante

Da lunedì 25 maggio le bancarelle del mercato settimanale di Tolmezzo ritorneranno nelle vie e nelle piazze del centro storico cittadino. Il ripristino dell’area mercatale originaria è stato disposto con un’ordinanza del sindaco Francesco Brollo, provvedimento che recepisce gli atti (Dpcm del 17 maggio e ordinanza di Protezione Civile emessa dal presidente della Regione Fvg nella stessa data) che consentono lo svolgimento del commercio al dettaglio su aree pubbliche nel rispetto di specifiche direttive e linee guida. Al riguardo, per poter riportare gli ambulanti in centro dovranno essere rispettate alcune prescrizioni in vigore fino alla termine dell’emergenza sanitaria o all’emanazione di ulteriori norme. Per consentire un adeguato svolgimento dell’attività di vendita alcune bancarelle (situate in piazza Mazzini, via Roma e via Del Din) troveranno collocazione temporanea in altri posteggi; è sospesa la vendita di beni usati (abbigliamento, tessuti); dovranno essere apposti cartelli rivolti alla clientela con la descrizione dei comportamenti adeguati da tenere nella zona di vendita; i commercianti hanno l’obbligo di indossare mascherine, utilizzare guanti o, in alternativa, servirsi di gel per igienizzare le mani che deve essere anche messo a disposizione degli acquirenti insieme a guanti monouso (per l’acquisto di capi di abbigliamento) mentre il confezionamento dei generi alimentari spetta esclusivamente al venditore. L’operatore dovrà effettuare la vendita solo frontalmente, arretrare di almeno 50 centimetri il banco da esposizione, eliminare materiale posto lateralmente e appendere la merce solo nella parte interna del banco. Rimane l’obbligo di apporre adeguata segnaletica orizzontale/verticale per favorire il rispetto del distanziamento.

La Polizia Locale si avvarrà di volontari incaricati di pubblico servizio e punti di presidio per sorvegliare l’area mercatale, con il fine di evitare assembramenti, assicurare la distanza interpersonale di un metro e l’uso obbligatorio della mascherina o altra copertura naso/bocca. Nel caso in cui si dovesse riscontrare  un eccessivo affollamento potrà essere disposta la sospensione temporanea degli accessi degli utenti  all’area mercatale ad opera della Polizia Locale e del personale volontario. Si invitano inoltre gli utenti a spostare i veicoli lasciati in sosta nelle vie e piazze interessate dal mercato.

Dal Comune viene raccomandata la massima collaborazione di tutti al fine di consentire un’ulteriore ripartenza nel segno della sicurezza, del rispetto reciproco e delle norme.

In piazza Centa dove si svolge il mercato contadino rimangono in vigore le precedenti disposizioni: varchi di ingresso e uscita, contingentamento degli accessi, obbligo di mascherina o altro dispositivo a protezione di naso e bocca e distanza di almeno un metro.

Commenta con Facebook